Conguaglio pensioni 2021 statali, spiegazioni circolare ufficiale INPS

Conguaglio delle pensioni 2021 degli statali da effettuare entro il prossimo mese di febbraio: chiarimenti da nuova circolare Inps

Conguaglio pensioni 2021 statali, spiega

Quali sono i chiarimenti Inps sul conguaglio delle pensioni 2021 degli statali?

Stando a quanto chiarito dalla nuova circolare ufficiale Inps, aziende e amministrazioni che devono effettuare regolarizzazioni sul versamento dei contributi per le pensioni degli statali devono provvedervi entro il prossimo mese di febbraio per evitare di incorrere in sanzioni per evasione contributiva. 
 

Amministrazioni pubbliche e aziende devono regolarizzare il versamento dei contributi previdenziali entro il prossimo mese di febbraio: l'Inps con una recente circolare ha chiarito e fornito ulteriori informazioni sui contributi previdenziali dovuti e non ancora versati. Vediamo allora cosa prevede il conguaglio pensioni 2021 per gli statali secondo quanto riportato dalla nuova circolare ufficiale Inps.

  • Conguaglio pensioni 2021 statali cosa fare secondo circolare Inps
  • Termini conguaglio pensioni 2021 statali secondo circolare Inps 

Conguaglio pensioni 2021 statali cosa fare secondo circolare Inps

Stando a quanto spiegato da una nuova circolare resa nota dall'Inps, amministrazioni pubbliche, enti e aziende pubbliche il cui personale è iscritto alla Gestione pubblica (CTPS, CPDEL, CPI, CPS e CPUG) che devono regolarizzare i versamenti dei contributi dovuti sulla retribuzione annua complessivamente dell'anno 2020 dei propri dipendenti, nei casi di somme dovute, devono provvedere al conguaglio dei contributi per le pensioni e nel calcolo dei contributi dovuti a conguaglio, le amministrazioni devono considerare l'aliquota aggiuntiva dell'1%.

Termini conguaglio pensioni 2021 statali secondo circolare Inps 

Aziende e Amministrazioni iscritte alla Gestione previdenziale pubblica, per regolare il flusso Uniemens che comprende il conguaglio dei contributi previdenziali sulle retribuzioni corrisposte nel 2020, devono effettuare i conguagli delle pensioni degli statali generalmente entro il mese di febbraio dell’anno successivo a quello di riferimento dei redditi su cui calcolare il conguaglio. 

Ciò significa che per le retribuzioni del 2020, le operazioni di conguaglio contributivo devono essere fatte entro febbraio 2021. Le scadenze del pagamento dei contributi è il 16 del mese successivo a quello in cui sono state effettuate le operazioni di conguaglio, per cui il pagamento deve essere effettuato entro il 16 marzo 2021 e sono previste sanzioni civili per le aziende e le amministrazioni che non rispetteranno tale scadenza per evasione contributiva.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il