Contratto collettivo Servizi ambientali 2021 stipendi, livelli, mansioni, permessi, malattia, ferie, licenziamenti

Cosa prevede il Contratto collettivo Servizi ambientali e a chi si applica: condizioni contrattuali previste e regole in vigore secondo Ccnl

Contratto collettivo Servizi ambientali

Cosa prevede il Contratto collettivo Servizi ambientali?

Il Contratto collettivo Servizi ambientali si applica ai lavoratori dipendenti di imprese e società che si occupano di gestione sei servizi ambientali, intesi come tali quelli compresi nel servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e prevede norme specifiche per stipendi e Livelli e mansioni, ferie, permessi, malattia e licenziamenti dei lavoratori. 

Il contratto collettivo Servizi Ambientali è la forma contrattuale che disciplina il rapporto di lavoro dei dipendenti delle aziende di Servizi Ambientali aderenti a Utilitalia, associazione che comprende oltre 200 aziende e più di 40mila dipendenti in tutta Italia, che si occupano della gestione integrata del ciclo dei rifiuti e delle attività di supporto e collaterali.

In particolare il Ccnl Servizi ambientali si applica ai lavoratori dipendenti di imprese e società che si occupano di gestione dei servizi ambientali, intesi come tali quelli compresi nel servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani, come:

  • nettezza urbana, per spazzamento, raccolta differenziata, trasporto dei rifiuti solidi e liquidi di qualsiasi categoria, lavaggio cassonetti, espurgo di pozzi;
  • impianti per il trattamento, smaltimento, recupero dei rifiuti solidi e liquidi di qualsiasi categoria,
  • impianti di produzione di calore ed energia elettrica;
  • servizi di supporto a quelli ambientali, come quelli di officina e manutenzione o dei settori tecnico-amministrativi. 

Tale tipologia di contratto collettivo vale anche per aziende e società, e relativi dipendenti, che si occupano di attività accessorie e complementari come disinfestazione e disinfezione, diserbo chimico, cura e manutenzione del verde pubblico, cancellazioni scritte, pubbliche affissioni e deaffisioni, ecc. Vediamo nel dettaglio cosa prevede il contratto Servizi Ambientali relativamente a stipendi e relativi Livelli di inquadramento, maturazione di ferie e permessi, malattia e licenziamenti.

  • Contratto collettivo Servizi ambientali 2021 stipendi, livelli, mansioni
  • Contratto collettivo Servizi ambientali 2021 permessi e ferie
  • Contratto collettivo Servizi ambientali 2021 malattia
  • Contratto collettivo Servizi ambientali 2021 licenziamenti

Contratto collettivo Servizi ambientali 2021 stipendi, livelli, mansioni

Il personale dipendente del Ccnl Servizi Ambientali è inquadrato in un sistema di classificazione per Aree operativo-funzionali, per cui sono previsto 9 Livelli di inquadramento professionale, compresi i Quadri, e relativi stipendi.

Le Aree operative-funzionali previste dal contratto Servizi ambientali sono, nel dettaglio, le seguenti:

  • Area spazzamento, raccolta, tutela e decoro del territorio;
  • area conduzione;
  • area impianti e laboratori;
  • Area officine e servizi generali;
  • Area tecnica e amministrativa. 

Ogni lavoratore deve essere adibito alle mansioni per cui viene assunto o a quelle corrispondenti all'inquadramento superiore che abbia successivamente acquisito, con contestuale aumento di Livello di inquadramento professionale. 

Livelli e stipendi previsti per dipendenti con Contratto Servizi ambientali sono i seguenti:

  • Livello 1B per uno stipendio di 1.314,78 euro;
  • Livello 1A per uno stipendio di 1.460,84 euro;
  • Livello 2B per uno stipendio di 1.623,17 euro;
  • Livello 2A per uno stipendio di 1.804,31 euro;
  • Livello 3B per uno stipendio di 1.811,45 euro;
  • Livello 3A per uno stipendio di 1.900,15 euro;
  • Livello 4B per uno stipendio di 1.962,76 euro:
  • Livello 4A per uno stipendio di 2.024,33 euro;
  • Livello 5B per uno stipendio di 2.116,16 euro;
  • Livello 5A per uno stipendio di 2.210,08 euro;
  • Livello 6B per uno stipendio di 2.324,94 euro;
  • Livello 6A per uno stipendio di 2.437,25 euro;
  • Livello 7B per uno stipendio di 2.561,69 euro;
  • Livello 7A per uno stipendio di 2.963,92 euro;
  • Livello 8 per uno stipendio di 1.989,92 euro;
  • Quadro per uno stipendio di 3.359,99 euro.

Contratto collettivo Servizi ambientali 2021 permessi e ferie

I lavoratori dipendenti assunti con contratto Servizi Ambientali hanno diritto ad un periodo di ferie all'anno di 26 giorni lavorativi. Per i dipendenti che prestano lavoro per cinque giorni a settimana, il periodo di ferie all'anno si riduce a 22 giorni lavorativi. Durante il periodo di ferie, il lavoratore ha diritto a percepire la normale retribuzione globale di fatto e si può, secondo Ccnl, usufruire del periodo di ferie spettante sulla base di una programmazione predisposta dall'azienda e in base ad esigenze lavorative e dei lavoratori stessi. 

Nel caso di inizio o cessazione del rapporto di lavoro in corso d'anno, il lavoratore ha diritto ad usufruire di un periodo di ferie in proporzione ai mesi di servizio prestati. Le frazioni di mese non superiore ai 15 giorni di calendario non vengono considerare, mentre sono considerate come mese intero le frazioni di mese pari o superiori ai 15 giorni. 

Passando al capitolo permessi, i lavoratori con Contratto Servizi ambientali possono usufruire di brevi permessi retribuiti e non retribuiti. Si può usufruire di un permesso retribuito di tre giorni per motivi familiari, per lutto, di un permesso retribuito di 15 giorni consecutivi per matrimonio e in misura differente per motivi di studio.

In particolare, per il diritto allo studio e previa presentazione ad azienda o società della specifica relativa documentazione, sono concessi i seguenti periodi di permessi retribuiti:

  • tre giorni per esami di licenza elementare;
  • sei giorni per esami di licenza media inferiore;
  • dodici giorni per esami di licenza media superiore;
  • due giorni per ogni esame universitario da sostenere e si possono richiedere fino ad un massimo di tre volte per lo stesso esame. 

Sono permessi retribuiti anche quelli che si usano per partecipare ad eventi di formazione continua aziendale, che vengono considerati all'interno dell'orario di lavoro.  

Spettano, inoltre: 

  • due ore di permesso giornaliero retribuito fino al compimento del terzo anno di vita del proprio figlio se con handicap in situazione di gravità; 
  • permessi retribuiti per donazione di midollo osseo e validi per tutto il periodo necessario per effettuare analisi e accertamenti volti a verificare l'idoneità alla donazione;
  • permessi retribuiti entro un determinato monte ore per componenti di RSU. 

Contratto collettivo Servizi ambientali 2021 malattia

Nel caso di malattia, il lavoratore con Contratto servizi ambientali 2021 ha innanzitutto il dovere di avvisare subito il datore di lavoro della sua assenza per permettere allo stesso di organizzare al meglio l’attività lavorativa.

Dopo aver comunicato al datore di lavoro la sua assenza dal lavoro al datore di lavoro, il lavoratore deve recarsi dal proprio medico curante per il rilascio del certificato medico da inviare poi in via telematica a Inps e al datore di lavoro, con relativo numero di protocollo che deve essere comunicato al datore di lavoro.

Durante il periodo di malattia il lavoratore deve essere reperibile presso l’indirizzo fornito al momento del rilascio del certificato medico nelle fasce di reperibilità per permettere eventuali visite mediche fiscali da parte dell’Inps o del datore di lavoro. Le fasce di reperibilità sono dalle 10 alle 12 del mattino e dalle 17 alle 19 del pomeriggio, orari che valgono tutti i giorni compresi i domenicali o festivi.

Il Ccnl Servizi ambientali prevede il diritto di conservazione del posto di lavoro per dipendenti non in prova per un periodo complessivo di 365 giorni. Durante il periodo di assenza dal lavoro per malattia, il lavoratore con Contratto Servizi ambientali percepisce dall'azienda l'intera retribuzione globale mensile netta con integrazione delle indennità a carico degli istituti assicuratori.

Superato il periodo di comporto senza che il dipendente torni a lavoro, l’azienda può anche procedere alla risoluzione del rapporto di lavoro.

Contratto collettivo Servizi ambientali 2021 licenziamenti

I licenziamenti dei dipendenti con contratto Servizi Ambientali possono avvenire con o senza preavviso, a seconda del motivo e relativa gravità che porta a tale provvedimento disciplinare. L'azienda non può, in ogni caso, adottare alcun provvedimento disciplinare nei confronti del lavoratore senza prima avergli contestato l'addebito e aver ascoltato eventuali ragioni a sua difesa. 

Per il licenziamento con preavviso, sussistono i seguenti termini da rispettare

  • 30 giorni per lavoratori con meno di 3 anni di servizio;
  • 60 giorni per lavoratori che hanno maturato tra 2 e 5 anni di servizio;
  • 90 giorni per lavoratori che hanno maturato tra 5 e 15 anni di servizio;
  • 120 giorni per lavoratori che hanno maturato oltre 15 anni di servizio.
     

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il