Contratto edile 2020 turni e riposo, orari, lavoro di notte, reperibilitÓ

Orari di lavoro, turni, reperibilitÓ e relativa indennitÓ e non solo: le norme previste dal contratto edile 2020 per i suoi dipendenti

Contratto edile 2020 turni e riposo, orari, lavoro di notte, reperibilitÓ

Qual Ŕ lĺorario di lavoro previsto dal contratto edile 2020?

L’orario di lavoro dei dipendenti con contratto edile 2020 è di 40 ore settimanali di media annua con un massimo, in ogni caso, di 10 ore giornaliere, che salgono a 48 ore per gli addetti a mansioni discontinue, come operai addetti a lavori discontinui o di semplice attesa o custodia, dei guardiani, portieri e custodi, con alloggio nello stabilimento, nel cantiere, nel magazzino o nelle vicinanze degli stessi, e degli autisti di autobetoniere.

 

Il contratto edile 2020 disciplina il rapporto di lavoro del settore dell’edilizia interessando tutti i lavoratori a qualsiasi livello, da dirigenti a operai, e prevedendo norma specifiche in merito a rispetto di orario di lavoro, turni, riposi e non solo. Vediamo, dunque, quali sono gli orari di lavoro del contratto edile e cosa è previsto per turni, riposo e funzionamento della reperibilità.

  • Contratto edile 2020 orari e turni
  • Contratto edile 2020 riposo
  • Contratto edile 2020 lavoro di notte
  • Contratto edile 2020 reperibilità


Contratto edile 2020 orari e turni

Gli orari di lavoro dei dipendenti con contratto edile 2020 sono di 40 ore settimanali di media annua con un massimo, in ogni caso, di 10 ore giornaliere. Le ore prestate oltre le 40 settimanali in base quanto previsto dalle legge in vigore, essendo ore di lavoro normale, non rientrano nel calcolo del tetto annuale delle 250 ore di lavoro straordinario. Inoltre, per queste ore, oltre alla normale retribuzione, è prevista una maggiorazione prevista dal contratto collettivo per le ore di lavoro straordinario.

Per gli addetti a mansioni discontinue, l’orario normale degli operai addetti a lavori discontinui o di semplice attesa o custodia, dei guardiani, portieri e custodi, con alloggio nello stabilimento, nel cantiere, nel magazzino o nelle vicinanze degli stessi, e degli autisti di autobetoniere è di 48 ore settimanali.

I lavoratori con contratto edile sono soggetti a lavori su turni ed è stabilito che l'operaio presti il suo lavoro esclusivamente nel turno stabilito. Quando sono stabiliti turni regolari periodici, gli operai devono essere avvicendati per evitare che le stesse persone debbano prestare la loro opera sempre in ore notturne.

Contratto edile 2020 riposo

Per il capitolo riposo, il lavoratori con contratto edile hanno diritto al riposo giornaliero di 11 ore consecutive ad ogni fine turno e ad un riposo settimanale di 24 ore consecutive che solitamente coincide con la giornata di domenica. A tutti i lavoratori sono riconosciute, a titolo di riposo annuo, 88 ore di permessi individuali, che maturano in misura di un’ora ogni 20 ore di lavoro ordinario effettivamente prestato.

In caso di lavoratori su turni organizzati su 7 giorni continuativi o per particolari esigenze produttive, tecniche o logistiche del cantiere, il riposo settimanale può essere effettuato cumulativamente per non più di 14 giorni continuativi di calendario.

Contratto edile 2020 lavoro di notte

Chi svolge il lavoro di notte e ha un contratto edile 2020, svolgendo il lavoro nelle ore di notte che sono quelle comprese tra le 22 di sera e le 6 del mattino seguente, ha diritto a percepire una maggiore del:

  • del 40% per gli operai e del 47% per gli impiegati per l'orario notturno;
  • del 70% per gli operai e del 70% per gli impiegati per il festivo notturno.

Per i lavoratori su turni, per il lavoro di notte è corrisposta la maggiorazione del 10%, che sale 14% per gli operai, da calcolare sulla quota oraria dei seguenti elementi della retribuzione:

  • per gli operai, sulla paga base di fatto, indennità di contingenza, territoriale di settore, elemento economico territoriale;
  • per gli impiegati, sullo stipendio ed eventuale superminimo, indennità di contingenza, premio di produzione, aumenti periodici di anzianità, compensi e premi avente carattere continuativo e determinato.

Contratto edile 2020 reperibilità

La reperibilità, istituto accessorio alla normale prestazione lavorativa, vale anche per il contratto edile 2020 e prevede che il lavoratore sia rintracciabile dall’azienda fuori dall’orario di lavoro, assicurando con tempestività lo svolgimento di determinate attività o l’erogazione di un determinato periodo di servizio in presenza di esigenze non programmate di lavoro.

Il lavoratore non può sottrarsi alla reperibilità, a meno che non fornisca valide e comprovate motivazioni, e ai dipendenti reperibili è corrisposta una indennità di reperibilità che è di:

  • 7 euro per reperibilità 16 ore nel giorno lavorato;
  • 9 euro per reperibilità 24 ore nel giorno libero;
  • 12 euro per reperibilità 24 ore in un giorno festivo.

Se il periodo di reperibilità è più di una intera settimana consecutiva, per il periodo seguente e consecutivo eccedente la settimana, l'indennità riportata è maggiorata del 30%.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?







Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Puoi Approfondire
Ultime Notizie