Contratto firmato con firma illeggibile valido o no

Contratto con firma illeggibile considerato valido per legge: quali sono i casi in cui non valida una firma illeggibile su documento

Contratto firmato con firma illeggibile

Un contratto firmato con firma illeggibile valido o no?

Un contratto pur se firmato con firma illeggibile è considerato valido a tutti gli effetti se comunque è facilmente desumibile la paternità dell’atto e della firma, per cui anche se su un contratto si appone una firma illeggibile lo stesso non può essere considerato nulla se è comunque possibile definire la paternità della firma. 

La firma che si deve apporre su un contratto o qualsiasi altro atto o documento è necessaria per confermare visione, presa d’atto e approvazione del contratto o altro documento stesso. La firma di chi sottoscrive un contratto serve, dunque, per confermare la volontà espressa in un documento, attribuendo alla persona la responsabilità di quanto sottoscritto.

E’, per questo, sempre molto importante fare attenzione a ciò che si firma e al contenuto di ogni contratto o altro documento su cui si appone una firma perché la responsabilità che scaturisce da firme messe con poca attenzione può arrivare ad essere anche penale. Ciò che ci si chiede a questo punto è se un contratto con firma illeggibile è valido o no.

  • Contratto con firma illeggibile è valido o no
  • Quando un contratto con firma illeggibile non è valido

Contratto con firma illeggibile è valido o no

Capita non di rado di trovarsi di fronte a contratti o documenti che riportano firme illeggibili o di difficile interpretazione ed è in queste situazioni che ci si chiede se un contratto con una firma illeggibile sia valido o meno.

Stando a quanto stabilito dalla Corte di Cassazione, un contratto o altro atto sottoscritto con una firma illeggibile è valido e non può essere contestato dalla controparte a condizione che siano chiare le generalità della persona che ha firmato l'atto. In questo caso, infatti, solo la stessa persona che ha firmato il contratto può contestare la firma illeggibile.

Se, invece, la firma su un contratto è illeggibile e dallo stesso non si possono desumere le generalità della persona, allora l'atto è da considerarsi nullo. Dunque, secondo la legge, una firma illeggibile è valida a tutti gli effetti per cui anche se su un contratto si appone una firma illeggibile lo stesso non può essere considerato nulla se è comunque possibile definire la paternità della firma. 

Quando un contratto con firma illeggibile non è valido

L’unico caso in cui un contratto con firma illeggibile non è considerato mai valido è quello in cui non compare proprio la firma del soggetto chiamato alla sottoscrizione del contratto. Se, infatti, la firma è illeggibile il contratto è valido ma se la firma è sostituita da un segno, come una x, allora il contratto stesso non è valido.

Stesso discorso vale per firme o sigle che non permettono di definire con certezza l’autore perché si tratta di segni tale da non identificare le caratteristiche della personalità di un autore anche a seguito di specifica perizia calligrafica.


 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il