Contratto metalmeccanici 2019-2020 straordinari, lavoro festivi e notturno. Regole e leggi

Orari, retribuzioni e leggi previste dal contratto metalmeccanici 2019-2020 per straordinari, lavoro festivi e notturno

Contratto metalmeccanici 2019-2020 strao

Quali sono le regole del contratto metalmeccanici 2019-2020 per lavoro straordinario, festivi e notturno?

Il CCNL metalmeccanici, oltre a definire il normale orario di lavoro settimanale, prevede limiti massimi entro cui i lavoratori dipendenti, a turni e non, possono effettuare straordinari e lavoro notturno, con relative retribuzioni maggiorate che interessano anche chi lavora nei giorni festivi dell’anno indicati da calendario.

Il CCNL metalmeccanici prevede come normale durata massima settimanale dell’orario di lavoro ordinario dei lavoratori assunti con contratto metalmeccanico 40 ore, mentre per gli impianti che richiedono un lavoro ininterrotto di 7 giorni alla settimana, la durata dell'orario di lavoro è di massimo 48 ore settimanali. Quali sono le regole previste dal contratto metalmeccanici 2019-2020 per straordinari e lavoro nei festivi e notturno?

  • Contratto metalmeccanici 2019-2020 straordinari
  • Contratto metalmeccanici 2019-2020 lavoro festivi
  • Contratto metalmeccanici 2019-2020 lavoro notturno

Contratto metalmeccanici 2019-2020 straordinari

Viene considerato orario di lavoro straordinario quello eseguito dopo l'orario giornaliero che, stando a quanto previsto dalle regole del contratto metalmeccanici 2019-2020, può essere al massimo di 2 ore giornaliere e 8 ore settimanali.

La legge ha stabilito un limite massimo complessivo di:

  • 200 ore annuali per ogni lavoratore;
  • 250 ore per le aziende che abbiano fino a 200 dipendenti;
  • 250 ore per chi svolge attività di riparazione navale;
  • 250 ore per chi svolge attività di riparazione aeronautica;
  • 250 ore per chi svolge operazioni di varo;
  • 250 ore per chi svolge prove di collaudo a mare.
  • 260 ore per chi svolge l'attività di manutenzione, installazione e montaggi.

Per le prestazioni di lavoro straordinario, le regole del contratto metalmeccanici 2019-2020 prevedono una maggiorazione della retribuzione stabilita per i diversi livelli:

  • 25% per lavoro straordinario prime due ore;
  • 30% per lavoro straordinario ore successive;
  • 35% per lavoro straordinario festivo con riposo compensativo;
  • 55% per lavoro straordinario festivo.

Le percentuali di maggiorazione della retribuzione mensile in caso di lavoro straordinario sono le stesse per lavoratori a turni e non a turni.


Contratto metalmeccanici 2019-2020 lavoro festivi

Stando alle regole del contratto metalmeccanici 2019-2020, è considerato lavoro festivo quello effettuato nei seguenti giorni dell’anno, solitamente quelli in cui cadono feste e ricorrenze per tutti:

  • Capodanno (Primo gennaio);
  • Epifania del Signore (6 gennaio);
  • Lunedì di Pasqua;
  • 25 aprile (anniversario della liberazione);
  • Primo maggio (festa del lavoro);
  • 2 giugno (festa nazionale della Repubblica);
  • 15 agosto (Assunzione di M.V);
  • Primo novembre (Ognissanti);
  • 8 dicembre (Immacolata Concezione);
  • 25 dicembre (Giorno di Natale);
  • 26 dicembre (giorno di Santo Stefano).

In aggiunta ai giorni festivi appena considerati c’è anche quello relativa alle Sante feste Patronali che sono diverse da città a città e che viene stabilita in ogni contratto metalmeccanici a seconda di dove sia ubicata la sede di lavoro.

La retribuzione nei giorni di lavoro delle festività cadenti in giorno infrasettimanale è compresa nella normale retribuzione mensile e se una festività cade di domenica al lavoratore spetta la normale retribuzione mensile più l'importo di una quota giornaliera della retribuzione di fatto, pari a 1/26 della retribuzione mensile fissa.

Contratto metalmeccanici 2019-2020 lavoro notturno

Il CCNL metalmeccanici considera lavoro notturno quello decorre dalle 12 ore successive all'inizio del turno del mattino per ogni gruppo lavorativo, ai fini retributivi. Non è considerato lavoro notturno, quello effettuato dalle ore 6, nel limite di un'ora giornaliera, per la predisposizione del funzionamento degli impianti. E’ bene precisare che nessun lavoratore dipendente con contratto di lavoro metalmeccanico può rifiutarsi di compiere lavoro straordinario, notturno e festivo, a meno che non venga presentato al datore di lavoro giustificato motivo.

Per quanto riguarda la retribuzione dovuta per il lavoro notturno, stando alle regole del contratto metalmeccanici 2019-2020, per il lavoro notturno dei lavoratori turnisti è prevista una maggiorazione della normale retribuzione del:

  • 15% per lavoro notturono fino alle 22;
  • 15% per lavoro notturno oltre le 22;
  • 40% per lavoro straordinario notturno prime 2 ore;
  • 45% per lavoro straordinario notturno ore successive;
  • 55% per lavoro notturno festivo;
  • 30% per lavoro notturno festivo con riposo compensativo;
  • 65% per lavoro straordinario notturno festivo;
  • 59% per lavoro straordinario notturno festivo con riposo compensativo.

Per lavoratori non a turni, è prevista una maggiorazione retributiva del:

  • 20% per lavoro notturno fino alle 22;
  • 30% per lavoro notturno oltre le 22;
  • 50% per lavoro straordinario notturno prime 2 ore e ore successive;
  • 60% per lavoro notturno festivo;
  • 35% per lavoro notturno festivo con riposo compensativo;
  • 75% per lavoro straordinario notturno festivo;
  • 55% per lavoro straordinario notturno festivo con riposo compensativo.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Puoi Approfondire
Ultime Notizie