Conviene o no andare congedo straordinario di 2 anni per poi andare in pensione

Congedo straordinario di due anni ed effetti sulla pensione sapere: cosa sapere, calcoli e chiarimenti per convenienza o meno

Conviene o no andare congedo straordinar

Conviene o no andare congedo straordinario di 2 anni per poi andare in pensione?

Stando a quanto attualmente previsto, non sarebbe conveniente andare in congedo straordinario di 2 anni per poi andare in pensione perché il congedo straordinario retribuito prevede penalizzazioni ai fini del calcolo della pensione anticipata, riducendone, dunque, l’importo.

Conviene andare in congedo straordinario per poi andare in pensione? Le persone che soddisfano determinati requisiti come stabilito dalla Finanziaria del 2001, genitori di persone con handicap grave, possono richiedere il congedo straordinario retribuito di due anni e andare poi in pensione. Ma quanto conviene?

  • Conviene o no andare congedo straordinario di 2 anni per poi andare in pensione
  • Congedo straordinario di due anni e pensione cosa sapere

Conviene o no andare congedo straordinario di 2 anni per poi andare in pensione

La possibilità stabilita dalla legge di congedo straordinario retribuito di due anni non comporta conseguenze per il raggiungimento dei requisiti per l’accesso alla pensione ma produce effetti sul calcolo della pensione. Il congedo straordinario di due anni comporta, infatti, una riduzione dell’importo della pensione finale.

Per richiedere i due anni di congedo, il disabile deve essere un handicappato in situazione di gravità da almeno 5 anni, condizione da accertare tramite apposita specifica documentazione rilasciata dalla Commissione di accertamento di ogni Asl. Possono richiedere i due anni di congedo straordinario i genitori naturali o adottivi o, in mancanza di questi, i fratelli o le sorelle della persona disabile.

Dunque, per riassumere, potremmo dire che se si vuole raggiugere un determinato importo pensionistico non conviene andare in congedo straordinario di 2 anni, perché significherebbe diminuire la propria pensione.

Congedo straordinario di due anni e pensione cosa sapere

L’attuale legge pensionistica prevede penalizzazioni per chi va in pensione prima del raggiungimento dei requisiti pensionistici, sia che si tratti di pensione di vecchiaia, sia che si tratti di pensione anticipata.

Tuttavia, non viene applicata alcune penalizzazione a chi matura il requisito contributivo massimo previsto a condizione che derivi esclusivamente da periodi di lavoro effettivamente prestati compresi i periodi di:

  • malattia e infortunio;
  • astensione obbligatoria per maternità;
  • cassa integrazione guadagni ordinaria.

Il congedo straordinario retribuito prevede penalizzazioni nel calcolo della pensione anticipata, dunque, mentre non comportano alcuna penalizzazione ai fini del calcolo pensionistico i seguenti periodi:

  • congedi parentali di maternità e paternità;
  • giorni di permesso per la donazione di sangue ed emocomponenti;
  • permessi fruiti dal lavoratore con grave disabilità;
  • permessi mensili per assistere i portatori di handicap grave;
  • prolungamento del congedo parentale di tre anni fino all'ottavo anno di età, spettante ai genitori di bambini disabili in condizione di gravità.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie