Quante sorprese! Ecco cosa cercano e comprano italiani online a causa guerra Russia-Ucraina

Non tanto cibo, ma tanti altri beni e oggetti alcuni dei quali sono davvero delle sorprese.

Quante sorprese! Ecco cosa cercano e com

Timore per le conseguenze della guerra e speranze per il raggiungimento della pace. Se dovessimo sintetizzare il senso delle ricerche sui portali di e-commerce da parte gli italiani, scopriamo che la principale preoccupazione non è fare scorte di cibo.

In questi giorni di guerra tra Russa e Ucraiana con la costante incertezza sul coinvolgimento di altri Paesi, Italia compresa, i pensieri e le azioni online dei nostri concittadini vanno in un'altra direzione.

Si tratta di un segnale chiaro della paura delle conseguenze di un conflitto che, oggi alle porte dell'Europa, potrebbe allargarsi fino a travolgerci in pieno. Non tanto e non solo con una guerra militare, ma anche con armi non convenzionali, come quelle nucleari. Vediamo meglio in questo articolo:

  • Guerra Russia-Ucraina, cosa comprano gli italiani

  • Altre ricerche degli italiani online sui siti di ecommerce

Guerra Russia-Ucraina, cosa comprano gli italiani

All'alba di giovedì 24 febbraio, il presidente russo Vladimir Putin ha lanciato un'operazione militare contro l'Ucraina. Le truppe russe bombardano le posizioni militari strategiche e poi guadagnano rapidamente terreno. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky chiede una mobilitazione generale e il sostegno della comunità internazionale.

Gli europei annunciano sanzioni contro la Russia. Armi, attrezzature mediche e umanitarie iniziano ad affluire da diversi paesi. Ma Putin sembra determinato a continuare la sua offensiva e ottenere un cambio di regime in Ucraina. Milioni di ucraini stanno iniziando a fuggire dal Paese, in particolare donne, bambini e anziani. Il numero di morti tra civili e militari in Ucraina è incerto, con ciascuna parte che fornisce cifre molto diverse. E gli italiani, cosa stanno pensando?

Grazie a programma avanzati siamo riusciti a sapere cosa comprano e cercano gli italiani online sui siti di e-commerce durante guerra Russia-Ucraina. In particolare, la nostra ricerca si è focalizzata su Amazon, il principale portale per le vendite online. Ebbene, in termini quantitativi, la prima intenzione d'acquisto - secondo dati risalenti allo scorso venerdì - è relativa alla bandiera della pace. E non è la sola in questa direzione poiché registriamo anche ricerche per l'acquisto della bandiera ucraina e della bandiera russa.

A sorprendere è anche il secondo termine più cercato dagli italiani ovvero "iodio compresse" con tutte le varianti del caso, come "iodio radiazioni" e "pillole iodio radiazioni". Le pillole di iodio vengono infatti utilizzate in caso di grave incidente in una centrale nucleare.

Durante un incidente nucleare, può essere rilasciato iodio radioattivo. Può finire nel corpo attraverso le vie respiratorie o la contaminazione del cibo. La tiroide immagazzina iodio fino a saturazione e in questo modo provoca radiazioni dall'interno. Dopo una lunga irradiazione, i rischi di cancro aumentano considerevolmente.

Assumendo iodio stabile o non radioattivo al momento giusto, ci si assicura che la ghiandola tiroidea sia satura di iodio e non possa più assorbire iodio radioattivo instabile. Tuttavia, le compresse di iodio non offrono protezione contro altre sostanze radioattive.

Altre ricerche degli italiani online sui siti di ecommerce

Strettamente collegato alla ricerca di pillole iodio radiazioni c'è quella sulle tute anti radiazioni nucleari, di rilevatori e misuratori di radiazioni nucleari, di maschere anti radiazioni nucleari e di contatori geiger per le radiazioni nucleari. Il punto è che intorno alla guerra c'è molta incertezza.

Vladimir Putin è stato vago sui suoi obiettivi di guerra. Si accontentò di evocare una "operazione speciale" per "proteggere" le popolazioni filo-russe del Donbass. Sarebbe quindi un'offensiva limitata per proteggere gli abitanti di una regione. Ma ha aggiunto che per farlo è necessario "smilitarizzazione e denazificazione dell'Ucraina", suggerendo un piano molto più ambizioso.

L'Ucraina, un paese di 44 milioni di abitanti situato tra l'Europa e la Russia , è un'ex repubblica sovietica diventata indipendente nel 1991. Mentre gran parte del paese è piuttosto filo-occidentale, la parte orientale dell'Ucraina è prevalentemente di lingua russa e si sente vicino a Mosca.





Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il