Cosa dice l'articolo 158 del Codice della Strada?

Norme e disposizioni riportate nell’articolo 158 del Codice della Strada: regole da rispettare e sanzioni previste n caso di violazioni

Cosa dice l'articolo 158 del Codice della Strada?

Cosa prevede l'articolo 158 del Codice della Strada?

L'articolo 158 del Codice della Strada prevede norme specifiche in rifermento a divieti di fermata e sosta dei veicoli, spiegando tutti i casi che prevedono multe e ulteriori sanzioni e indicando agli automobilisti le esatte norme che dovrebbero essere rispettate per evitare di commettere trasgressioni.

 

Il Codice della Strada racchiude oltre 200 articoli che regolano, o quanto meno cercano, il comportamento degli automobilisti su strada, indicando norme da seguire ed eventuali sanzioni che ogni loro trasgressione comporta, da sanzioni pecuniarie a ulteriori sanzioni che prevedono decurtazioni punti dalla patente, fino a sospensione e totale ritiro della stessa. Tra gli articoli principali del Codice spicca l'articolo 158 riportante norme per divieto di fermata e sosta dei veicoli

Codice dalla Strada: norme dell'articolo 158

L’articolo 158 con disposizioni relative al divieto di fermata e di sosta dei veicoli prevede divieto di fermata e la sosta sono vietate:

  1. in corrispondenza o in prossimità dei passaggi a livello e sui binari di linee ferroviarie o tranviarie o così vicino ad essi da intralciarne la marcia;
  2. in prossimità e in corrispondenza di segnali stradali verticali e semaforici in modo da occultarne la vista e in corrispondenza dei segnali orizzontali di preselezione e lungo le corsie di canalizzazione;
  3. nelle gallerie, nei sottovia, sotto i sovrapassaggi, sotto i fornici e i portici, salvo diversa segnalazione;
  4. su dossi e curve e, fuori dei centri abitati e sulle strade urbane di scorrimento, anche in loro prossimità;
  5. sui marciapiedi, salvo diversa segnalazione;
  6. fuori dei centri abitati, in corrispondenza e in prossimità delle aree di intersezione;
  7. nei centri abitati, in corrispondenza delle aree di intersezione e in prossimità delle stesse a meno di 5 m dal prolungamento del bordo più vicino della carreggiata trasversale, salvo diversa segnalazione;
  8. sui passaggi e attraversamenti pedonali e sui passaggi per ciclisti, nonché sulle piste ciclabili e agli sbocchi delle medesime.
  9. Il divieto di sosta è previsto anche per:
  10. allo sbocco dei passi carrabili;
  11. in seconda fila, salvo che si tratti di veicoli a due ruote, due ciclomotori a due ruote o due motocicli;
  12. negli spazi riservati alla fermata degli autobus, dei filobus e dei veicoli circolanti su rotaia e negli spazi riservati alla fermata o alla sosta dei veicoli per persone invalide;
  13. sulle aree destinate al mercato e ai veicoli per il carico e lo scarico di cose, nelle ore stabilite;
  14. nelle corsie o carreggiate riservate ai mezzi pubblici e nelle aree pedonali urbane;
  15. nelle zone a traffico limitato per i veicoli non autorizzati;
  16. negli spazi davanti ai cassonetti dei rifiuti urbani.

Divieto articolo 158 Codice della Strada: sanzioni previste

Violazioni dell’articolo 158 del Codice della Strada prevedono diversi tipi di sanzioni. E’ prevista, infatti:

  1. una multa compresa tra un minimo di 40 euro e un massimo di 164 euro per ciclomotori e motoveicoli a due ruote e una multa da un minimo di 85 euro ad un massimo di 338 euro per tutti gli altri mezzi nei casi di violazione del divieto di sosta e fermata e divieto di sosta relativo a spazi e carreggiate riservate ai mezzi pubblici e ai mezzi di persone invalide;
  2. una multa compresa tra un minimo di 24 euro e un massimo di 98 euro per ciclomotori e motoveicoli a due ruote e tra un minimo di 41 euro e un massimo di 169 euro per tutti gli altri mezzi che violano il divieto di sosta riportati nel relativo articolo del Codice della Strada.

Le multe per divieto di sosta e fermata dei veicoli, insieme alla sanzione pecuniaria, prevedono anche la decurtazione di 2 punti dalla patente.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il