Cosa fare in caso di truffe su eBay

La Garanzia di rimborso di eBay è una protezione che si attiva se il venditore non spedisce l'articolo regolarmente pagato, ma alcune categorie sono escluse.

Cosa fare in caso di truffe su eBay

Di positivo c'è che gli acquirenti eBay hanno meno preoccupazioni rispetto a quelli di altre piattaforme perché nelle controversie eBay tende a schierarsi con i compratori. Gli acquirenti non hanno bisogno di molte prove per dimostrare di essere stati vittime di truffe.

L'inganno più comune è anche quello più semplice: il compratore invia il pagamento e non riceve la merce. Il punto, come vedremo in questo articolo, è che per la maggior parte delle inserzioni, la Garanzia di rimborso di eBay è una protezione che si attiva se il venditore non spedisce l'articolo.

Ma esistono diverse categorie di articoli che non sono coperti dalla Garanzia di rimborso di eBay, come i veicoli, gli immobili, le attività commerciali e siti web per la vendita, i contenuti digitali, i beni immateriali, le inserzioni in formato contatto diretto, i servizi, le macchine industriali e le attrezzature per la produzione.

Stare alla larga da questo raggiro non è così semplice perché anche in caso di accurato controllo del feedback del venditore che sembra estremamente positivo, non ci si può mai considerare così al sicuro. In fondo la maxi truffa potrebbe essere il colpo finale di un percorso di costruzione di una valutazione positiva su centinaia di piccole transazioni per poi mettere in campo quella enorme.

Tutto quello che si può concretamente fare è evitare di effettuare acquisti in categorie non coperte dalla Garanzia di rimborso di eBay. In ogni caso quest'ultima non costituisce una garanzia sul prodotto o sul servizio ma solo un servizio aggiuntivo e non sostituisce le garanzie legali del Codice del Consumo o dal Codice Civile. Vediamo quindi

  • Truffe su eBay se ho pagato con PayPal, cosa fare
  • Truffe su eBay senza PayPal, cosa fare

Truffe su eBay se ho pagato con PayPal, cosa fare

La Garanzia di rimborso di eBay è la prima risorsa a cui fare riferimento nel caso di truffa. Come specificato nelle condizioni, la copertura si attiva nel caso di pagamento dell'oggetto effettuato tramite carta di credito, carta di debito o PayPal ed elaborato tramite PayPal o eBay.

A completamento del quadro, gli oggetti devono essere stati pagati con un unico pagamento, il compratore deve segnalare la mancata ricezione di un oggetto o ne richiede la restituzione entro le tempistiche della Garanzia cliente eBay. I casi sono tre: il prodotto non è stato ricevuto, non è conforme alla descrizione, viene restituito nei limiti delle regole previste.

Le altre due strade percorribili sono la Protezione Acquisti PayPal e la richiesta di chargeback (restituzione di denaro al compratore) al sistema di pagamento. Quando si compra e si vende con PayPal è prevista la Protezione vendite PayPal. Tuttavia, per essere protetti (dalla parte del venditore), è necessario disporre della prova di consegna per tutti gli articoli.

Truffe su eBay senza PayPal, cosa fare

Se l'acquirente non ha utilizzato PayPal per fare acquisti su eBay e non ha ricevuto l'oggetto o non è conforme alla descrizione, le cose si complicano. Come abbiamo visto, la copertura della granzia scatta tramite carta di credito, carta di debito o PayPal ed elaborato tramite PayPal o eBay.

La piattaforma di vendite online specifica chiaramente che non sono inclusi oggetti pagati con altri metodi di pagamento non presenti nell'elenco indicato, come il bonifico. Stessa cosa per gli oggetti inviati ad un altro indirizzo dopo la consegna iniziale e per i reclami aperti tramite altre modalità di risoluzione.

Va da sé che il fatto che il compratore abbia pagato con bonifico (o con altro metodo tracciabile come la ricarica PostePay) non esclude il rimborso, ma deve essere effettuato dal venditore. E se si tratta di una truffa non è così scontato che lo faccia.

In ogni caso il compratore può sempre denunciare il venditore. Il suggerimento è dunque di non sottovalutare i rischi. Meglio non accettare mai di uscire fuori dal perimetro eBay sia nella fase di acquisto che di comunicazione. In questo modo, eBay può facilmente verificare i messaggi del venditore ed eventuali intenzioni fraudolente.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il
Ultime Notizie