Cosa fare per essere sicuri di non pagare spese arretrate casa quando si compra

Quali sono le soluzioni possibili per avere la certezza di non avere spese arretrate da pagare al momento di acquisto di casa nuova

Cosa fare per essere sicuri di non pagar

Cosa fare per essere sicuri di non pagare spese arretrate casa quando si compra?

Per essere sicuri di non pagare spese arretrate quando si compra casa nuova bisogna chiedere all’amministratore di condominio la cosiddetta liberatoria delle spese condominiali che attesta l’avvenuto pagamento o meno delle spese dovute dal venditore e/o ricorrere alla clausola nel rogito notarile in cui il veditore dichiara di essere in regola con tutti i pagamenti.

Quando compro casa nuova come faccio ad essere sicura che non ci siano spese arretrate da pagare? La procedura che porta all’acquisto di casa nuova può risultare a volte lunga, nella maggior parte dei casi si chiede il mutuo e bisogna attendere risposta dalla banca, nel frattempo si fa il compromesso e, una volta ottenuto il mutuo e trascorso il tempo indicato sullo stesso compromesso per la chiusura definitiva della compravendita, si firma il rogito e si diventa ufficialmente proprietari della nuova casa. Vediamo ora come fare per essere sicuri di non dover pagare spese arretrate quando si compra casa e non incorrere in spiacevoli sorprese.

  • Cosa fare per essere sicuri di non pagare spese arretrate quando si compra casa
  • Come fare a non pagare spese arretrate con clausola rogito notarile

Cosa fare per essere sicuri di non pagare spese arretrate quando si compra casa

Generalmente l’atto del rogito notarile è quello che dovrebbe garantire ai nuovi proprietari che sulla casa acquistata non vi siano debiti pendenti, che risulta cioè libera da ogni genere di adempimento economico da assolvere o da ipoteche.   

Inoltre, per essere sicuri di non dover pagare spese di condominio arretrate quando si compra una nuova casa, insieme alle indagini che fa il notaio per il rogito, prima dell’acquisto di casa bisogna verificare presso l’amministratore di condominio se il proprietario ha provveduto al pagamento della spese condominiali fino al momento del rogito e, se risulta aver saldato tutte le spese dovute, bisogna chiedere l’attestazione di avvenuto pagamento all’amministratore.

Si tratta della cosiddetta liberatoria delle spese condominiali, che attesta presenza di crediti o debiti del venditore per l’anno in corso e per i dodici mesi precedenti ed eventuali indicazioni di liti pendenti o in corso di giudizio.

Ricordiamo che per chi compra una casa nuova in condominio sussiste l’obbligo di pagamento delle spese condominiali dell'anno in corso ma anche di quello precedente nel caso in cui il precedente proprietario non le abbia pagate. In questo caso, infatti, l’amministratore di condominio può richiedere le mancate spese condominiali versate al nuovo proprietario.

Dunque, per essere sicuri di non dover pagare costi in più ed eventuali spese arretrate di condominio, si possono fare le dovute indagini sia per il rogito sia rivolgendosi all’amministratore di condominio della uova casa.

Come fare a non pagare spese arretrate con clausola rogito notarile

Non solo attestazione di avvenuto pagamento delle spese che l’amministratore rilascia al nuovo proprietario di casa: per essere sicuri di non dover pagare spese arretrate dopo l’acquisto di casa nuova, relative sia a spese condominiali non pagate dal veditore o ad altre spese, si ricorre alla clausola nel rogito notarile, in cui il venditore della casa dichiara di essere in regola con il pagamento delle spese condominiali e che al momento della vendita non sono né in corso né sono state deliberati lavori di manutenzione straordinaria dell’edificio, per cui non risulta alcuna spesa non pagata è altro a carico dell’acquirente.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie