Cosa fare per pacchi, mobili, rifiuti depositati in modo abusivo in cortile, zone comuni e box condominio

Rimuovere subito o smaltire rifiuti, pacchi o oggetti messi abusivamente in zone comuni del condominio: divieti e sanzioni previste

Cosa fare per pacchi, mobili, rifiuti de

Cosa fare per pacchi, mobili e rifiuti depositati abusivamente in cortile, box o altre zone comuni del condominio?

Stando a quanto stabilito dalle leggi in vigore, non si possono depositare in modo abusivi oggetti in spazi condominiali comuni e chiunque abbandoni rifiuti, pacchi o mobili in spazi comuni del condominio è tenuto alla rimozione o allo smaltimento degli stessi oggetti e al ripristino dello stato dei luoghi. Per i condomini che non seguono tale norma e lasciano in maniera abusiva pacchi, mobili e rifiuti in cortili, box e altri spazi comuni condominiali sono previste sanzioni sia amministrative che penali.
 

Quando riceviamo pacchi o posta, il portinaio, se provvisto di delega fatta dallo stesso condomino, può ritirare posta e pacchi in attesa di consegnarli dal condominio per cui ha effettuato il ritiro. Mai il pacco ritirato dal portinaio dovrebbe essere lasciato incustodito e depositato in modo abusivo nel cortile o in zone comuni del condominio, come l’androne. 

Depositare, infatti, pacchi, mobili o anche rifiuti da parte dei condomini in modo abusivo in cortile, zone comuni o box in condominio, sia che sia fatto dal portinaio del condominio, sia che sia un condominio a depositare pacchi o altri oggetti, non è pratica possibile. 

E’ vero che il cortile, così come altre parti come androne, box, scale, rientra tra le zone comuni del condominio e tutti i condomini hanno la possibilità di usufruirne in egual misura, come stabilito dal Codice Civile, ma ciò è possibile a condizione che ogni singolo condomino non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne pari utilizzo. Vediamo allora cosa fare per pacchi, mobili, rifiuti messi in modo abusivo in cortile, zone comuni e box condominio.

  • Pacchi, mobili, rifiuti depositati in modo abusivo in cortile, zone comuni e box condominio
  • Sanzioni per pacchi, mobili, rifiuti depositati in modo abusivo in cortile, zone comuni e box condominio


Pacchi, mobili, rifiuti depositati in modo abusivo in cortile, zone comuni e box condominio cosa fare

Pacchi, mobili, rifiuti, come stabilito da regolamento comunali e condominiali, non possono mai essere depositati in modo abusivo in cortile, zone comuni e box condominio, né tanto meno all’esterno del condominio, magari davanti al cancello, senza prima aver contattato la ditta di smaltimento di riferimento, per esempio nel caso dei mobili.

Quando si ha necessità di dismettere mobili vecchi e in disuso non si possono mettere in piena autonomia e di propria spontanea volontà nel cortile condominiale né davanti al cancello condominiale nell’attesa di dismissione o che vengano ritirati perché bisogna, per legge, prima contattare la specifica ditta di smaltimento mobili affinchè fissi un appuntamento per il ritiro dei mobili e solo allora i mobili possono essere messi o in cortile o in altre zone comuni del condominio nell’attesa di essere presi dalla ditta contattata.

All'interno di ogni condominio, poi, la regola base da seguire è sempre quella di rispettare e mantenere decoro, pulizia e ordine delle zone comuni e ciò significa che se pacchi, mobili, rifiuti vengono depositati in modo abusivo in cortile, zone comuni e box condominio si deve procedere all’immediata rimozione e in caso contrario i condomini responsabili rischiano sanzioni.

Sanzioni per pacchi, mobili, rifiuti depositati in modo abusivo in cortile, zone comuni e box condominio

Stando a quanto stabilito dalle leggi in vigore, chiunque abbandoni rifiuti, pacchi o mobili in spazi comuni del condominio è tenuto alla rimozione, all’avvio a recupero o allo smaltimento degli stessi oggetti e al ripristino dello stato dei luoghi, per esempio la pulizia nel caso in cui i rifiuti abbiano particolarmente sporcato una determinata area comunale, e per i condomini che non seguono tale norma e lasciano in maniera abusiva pacchi, mobili e rifiuti in cortili, box e altri spazi comuni condominiali sono previste sanzioni sia amministrative che penali.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il