Cosa fare se il medico di base non risponde. Tutti i casi 2021

Recarsi presso una guardia medico, pronto soccorso o chiamare il 18: cosa fare quando il medico di base non risponde all’assistito

Cosa fare se il medico di base non rispo

Cosa fare se il medico di base non risponde?

Stando a quanto previsto dalle norme in vigore, il medico di base non risponde è possibile per gli assistiti recarsi presso una guardia medica o un pronto soccorso per avere cure o diagnosi in quel momento necessarie. In alternativa, per emergenze sanitarie è possibile contattare direttamente il Servizio di emergenza e urgenza al 118.
 

Cosa posso fare se il medico di base non risponde? Il medico di base ha precisi doveri nei confronti dei propri assistiti, soprattutto quando si parla di persone cosiddette fragili, come gli anziani. In ogni caso, un medico di base ha nei confronti dei suoi pazienti obblighi stabiliti dalla legge come eseguire visite e diagnosi, prescrivere terapie necessarie, fare prescrizioni mediche per l’acquisto di farmaci e prescrivere eventuali esami specialistici ed esami specifici, medicare ferite, misurare la pressione, rendersi reperibilità in orari e giorni di reperibilità stabiliti e, quando necessario, fare visite a domicilio. Vediamo allora quali sono casi e possibilità disponibili quando il medico di base non risponde.

  • Medico di base non risponde a chi rivolgersi
  • Quando si può denunciare medico di base che non risponde 

Medico di base non risponde a chi rivolgersi

Il medico di base deve, per legge, poter essere contattato dai suoi assistiti in caso di necessità e, al di la degli orari di ambulatorio, deve essere reperibile in momenti specifici stabiliti. In particolare, stando a quanto previsto dalle norme in vigore, il medico di base deve rendersi reperibile per i suoi assistiti per due ore, ogni giorno, dalle 8 alle 10, per richieste non differibili. 

Se si ha necessità del medico di base non risponde dopo queste fasce orarie e in momenti in cui non è possibile raggiungerlo in studio, allora gli assistiti del medico di base per richieste o altre esigenze devono recarsi presso la guardia medica.

Se, infatti, il medico di base non risponde è possibile per gli assistiti recarsi presso una guardia medica o un pronto soccorso per avere cure o diagnosi in quel momento necessarie. In alternativa, per emergenze sanitarie è possibile contattare direttamente il Servizio di emergenza e urgenza al 118.

Tuttavia, al di la dell'episodio urgente, devono poi comunque rivolgersi al medico di base per ulteriori eventuali prescrizioni sia di medicine e terapie sia per eventuali visite specialistiche.
 


Quando si può denunciare medico di base che non risponde 

Se l'assenza del medico di base è reiterata e continua e non risponde mai in maniera regolare, la legge permette di denunciare lo stesso medico perchè inadempiente.

La denuncia del medico di base per inadempienza rispetto ai suoi doveri può essere presentata all’Azienda sanitaria e alla magistratura.





Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il