Cosa si può costruire su un terreno non edificabile secondo leggi 2022-2023 aggiornate

Quando e quali costruzioni si possono realizzare comunque su un terreno non edificabile: cosa prevedono leggi in vigore e chiarimenti

Cosa si può costruire su un terreno non

Cosa si può costruire su un terreno non edificabile?

Stando alle leggi in vigore 2022-2023 aggiornate, su un terreno non edificabile e agricolo si può costruire una casa a uso residenziale ma anche depositi o magazzini destinati all'uso agricolo, per esempio un deposito dei macchinari agricoli, ma si tratta di una possibilità valida solo per specifiche categorie di persone. 
 

Cosa si può costruire su un terreno non edificabile? I terreni non edificabili sono spesso usati per la coltivazione agricola, l’allevamento o altre simili funzioni e, nonostante per legge non si possano su di essi costruire edifici, case e capannoni, esistono comunque delle eccezioni. Vediamo di seguito quali sono le condizioni per costruire su terreni non edificabili e se si può modificare la loro destinazione d’uso.

  • Cosa si può costruire su un terreno non edificabile secondo leggi in vigore
  • Prefabbricati su terreno non edificabile si possono costruire?
  • Impianti fotovoltaici su terreni non edificabili si possono fare o no 
  • Terreno non edificabile quando può diventare edificabile

Cosa si può costruire su un terreno non edificabile secondo leggi in vigore

Secondo quanto stabilito dalle leggi 2022-2023 aggiornate, su un terreno non edificabile si possono realizzare comunque diverse costruzioni, anche a uso residenziale, e depositi, capannoni, ecc, previa richiesta e ottenimento di specifici permessi.

Chiariamo, innanzitutto, che un terreno non è edificabile quando è situato in una zona agricola o simile e si trova in un territorio con tutele e vincoli sia dal punto di vista biologico che dal punto di vista economico e biologico. Tuttavia, in un terreno non edificabile si possono attuare attività e funzioni abitativa e agricola.

Stando alle leggi in vigore, infatti, imprenditori agricoli professionali e coltivatori diretti possono costruire su un terreno non edificabile agricolo una casa a uso residenziale ma anche depositi o magazzini destinati all'uso agricolo, per esempio un deposito dei macchinari agricoli. 

E’ bene, però, precisare che possono costruire le opere appena citate su un terreno agricolo o boschivo solo imprenditori agricoli professionali e coltivatori diretti, perché la casa costruita deve essere usata come residenza del proprietario del terreno o per ospitare operai che lavorano nel terreno.

In ogni caso, cioè se sul terreno non edificabile si costruiscono case, magazzini o depositi, ecc, deve sempre essere richiesto il permesso di costruire al Comune e bisogna sempre avere anche:

  • nulla osta degli enti competenti; 
  • calcolo dell'indice di fabbricabilità del terreno, che indica il rapporto tra estensione del terreno agricolo e dimensione dell’immobile da costruire, perché, per legge, per realizzare una costruzione legale su un terreno agricolo non edificabile (ma anche edificabile) il rapporto deve essere di 0,03 metri cubi a metro quadro. 

Prefabbricati su terreno non edificabile si possono costruire?

Su un terreno non edificabile possono essere realizzate anche case o altre costruzioni prefabbricate in legno o in qualsiasi altro materiale e sempre a condizione di avere gli stessi permessi necessari per costruire una normale casa in cemento o in muratura e rispettando sempre specifici criteri riguardanti la loro mobilità, perché per prefabbricati su terreni non edificabili non possono essere effettuati tutti gli allacciamenti che renderebbero la stessa casa o altro immobile fissa.  

Impianti fotovoltaici su terreni non edificabili si possono fare o no 

Su terreni non edificabili possono essere realizzati anche impianti fotovoltaici. Secondo le leggi aggiornate 2022-2023, l'installazione di impianti fotovoltaici su terreni non edificabili ma agricoli di proprietà altrui può avvenire tramite stipula di contratti di locazione ultranovennali dell'area in cui si decide di mettere l’impianto.

Inoltre, l'installazione di impianti fotovoltaici, rientrando tra egli interventi che non richiedono alcun permesso o autorizzazione dal Comune per essere realizzati, si può fare senza obbligo di avere alcun titolo o permesso edilizio, tranne che in pochissimi casi eccezionali.


Terreno non edificabile quando può diventare edificabile

Le leggi in vigore aggiornate 2022-2023 prevedono la possibilità per un terreno non edificabile di diventare edificabile ma non sempre. E per far diventare un terreno edificabile, bisogna presentare al Comune di competenza apposita istanza di variazione della destinazione urbanistica dei terreni.

Si tratta di una procedura lunga, per cui è necessaria la presenza di un tecnico, come un perito, o ingegnere, o architetto, o un geometra, ma che non sempre si può fare. 
 





Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il