Cosa significa redditi assimilati al lavoro dipendente. Spiegazione e significato 2021

Redditi assimilati al lavoro dipendente: quali sono, cosa rappresentano e regole per dichiarazione dei redditi. Chiarimenti

Cosa significa redditi assimilati al lav

Cosa significa redditi assimilati al lavoro dipendente?

I redditi assimilati al lavoro dipendente sono tipologie di redditi che rientrano nella categoria dei redditi di lavoro dipendente ma che hanno caratteristiche diverse e che hanno valore ai fini fiscali e per le dichiarazioni dei redditi. 
 

Cosa significa redditi assimilati al lavoro dipendente? Quando si fa la dichiarazione dei redditi con modello 730 è specificato che devono essere dichiarati redditi da lavoro dipendente e redditi assimilati, oltre eventuali altre tipologie di redditi, come quelli da pensione, per cui si fa la dichiarazione dei redditi con modello 730. Ma quali sono i redditi assimilati a lavoro dipendente? Cerchiamo di dare di seguito una spiegazione chiara al significato di redditi assimilati al lavoro dipendente.

  • Cosa significa redditi assimilati al lavoro dipendente
  • Quali sono i redditi assimilati al lavoro dipendente
  • Trattamento fiscale per redditi assimilati al lavoro dipendente

Cosa significa redditi assimilati al lavoro dipendente

I redditi assimilati al lavoro dipendente sono tipologie di redditi che rientrano nella categoria dei redditi di lavoro dipendente ma che hanno caratteristiche diverse e che hanno valore ai fini fiscali e per le dichiarazioni dei redditi. 

Quali sono i redditi assimilati al lavoro dipendente

Stando a quanto stabilito dal Tuir, Testo Unico delle imposte sui redditi, sono considerati redditi assimilati al lavoro dipendenti le seguenti tipologie di redditi:

  • redditi derivanti da rapporti di collaborazione atipici, aventi per oggetto prestazione di attività svolte senza alcun vincolo di subordinazione e a favore di un soggetto con cui si ha un rapporto unitario e continuativo senza, però, retribuzione periodica prestabilita e senza impiego di mezzi organizzati;
  • redditi derivanti da rapporti di collaborazione tipici, cioè percepiti a qualsiasi titolo, anche sotto forma di erogazioni liberali, relativi agli uffici di amministratore, revisione di società, sindaco, associazioni o altri enti (con o senza personalità giuridica), o per collaborazioni con riviste, giornali, enciclopedie, o per partecipazioni a commissioni e collegi;
  • borse di studio, assegni, premi e sussidi corrisposti per fini di studio o di addestramento professionale;
  • compensi percepiti (entro i limiti dei salari correnti maggiorati del 20%) dai lavoratori soci delle cooperative di produzione e lavoro, di servizi, agricole e di prima trasformazione dei prodotti agricoli, della piccola pesca;
  • remunerazioni dei sacerdoti;
  • compensi percepiti per lavori socialmente utili;
  • compensi corrisposti per l’attività libero Professionale intramuraria svolta dal personale dipendente del Servizio sanitario nazionale;
  • compensi corrisposti ai giudici tributari, ai giudici di pace e agli esperti del tribunale di sorveglianza;
  • compensi e indennità corrisposte da amministrazioni statali ed enti pubblici territoriali per l’esercizio di pubbliche funzioni;
  • assegni periodici percepiti dal coniuge, ad esclusione di quelli destinati al mantenimento dei figli, in conseguenza di separazione legale, divorzio o annullamento del matrimonio;
  • assegni periodici, cui non concorrono nè capitale nè lavoro, compresi gli assegni testamentari, quelli alimentari, ecc;
  • indennità e assegni vitalizi percepiti per l’attività parlamentare, per le cariche pubbliche elettive (consiglieri regionali, provinciali, comunali), e quelle percepite dai giudici costituzionali;
  • rendite vitalizie e rendite a tempo determinato costituite a titolo oneroso diverse da quelle con funzione previdenziale.

Trattamento fiscale per redditi assimilati al lavoro dipendente

I redditi assimilati al lavoro dipendente, proprio per il principio dell'assimilazione, sono soggetti allo stesso trattamento fiscale previsto per i redditi da lavoro. E sono previste detrazioni e agevolazioni fiscali anche per i redditi assimilati al lavoro dipendente. 
 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il