Cosa succede in caso di ritardo consegna casa nuova realizzata da costruttore

Risoluzione del preliminare, restituzione dei soldi versati come anticipo, risarcimento danni: cosa succede quando costruttore consegna casa nuova in ritardo

Cosa succede in caso di ritardo consegna

Cosa succede in caso di ritardo consegna casa nuova realizzata da costruttore?

Se si decide di acquistare casa direttamente dal costruttore e quest’ultimo ritarda la consegna di casa nuova rispetto alla data stabilita nel preliminare di vendita, l’acquirente può chiedere al giudice competente la risoluzione del preliminare e avere poi la restituzione dei soldi versati come anticipo nonché il relativo. risarcimento danni
 

Quando si decide di acquistare casa si può scegliere tra due diverse strade da percorrere: o acquistare una casa già realizzata da privato o da imprese, o acquistare una casa nuova in corso di costruzione direttamente dal costruttore. Si tratta di quegli acquisti di casa che vengono classificate come acquisti case sulla carta. 

Chi decide di comprare si rivolge direttamente al costruttore che gestisce la vendita, tra l’altro prevedendo vantaggi sul costo finale della casa, comunicando poi una data di consegna della casa nuova realizzata e finita. Gli impegni dei costruttori vengono solitamente onorati ma non sono rari i casi in cui si verificano ritardi nella consegna delle case nuove. Vediamo allora cosa succede in caso di ritardo consegna casa nuova realizzata da costruttore.

  • Cosa succede in caso di ritardo consegna casa nuova realizzata da costruttore
  • Ritardo consegna casa nuova da costruttore regole in vigore

Cosa succede in caso di ritardo consegna casa nuova realizzata da costruttore

Se una persona ha acquistato una casa come si suol dire sulla carta e la consegna della casa nuova da parte del costruttore avviene in ritardo rispetto alla data stabilita e ufficialmente comunicata e riportata nel contratto preliminare di vendita (compromesso), l'acquirente può chiedere sia la restituzione dei soldi già versati come anticipo o caparra e sia il risarcimento del danno.

Il consiglio per chiunque decida di acquistare casa nuova direttamente dal costruttore è, infatti, quello di inserire nel contratto preliminare di vendita una penale, che preveda che per ogni di ritardo fatto dal costruttore per la consegna della casa, l’acquirente abbia diritto a percepire una determinata somma come forma di risarcimento danni.

Secondo quanto, inoltre, stabilito dalla Corte di Cassazione, se il ritardo di consegna di casa nuova da parte del costruttore risulta eccessivo, ci si può rivolgere al giudice competente per chiedere la risoluzione del contratto preliminare e la restituzione degli anticipi. 

Ritardo consegna casa nuova da costruttore regole in vigore

Pur avendo appena spiegato che se acquistiamo casa da un costruttore e quest’ultimo ritarda nella consegna della stessa rispetto alla data stabilita nel contratto preliminare di vendita si possono percorrere diverse strade per avere, diciamo, ‘giustizia’ e far valere i propri diritti, è bene sapere che esiste anche un’altra faccia della medaglia.

I diritti degli acquirenti, come sopra visti, sono in qualche modo tutelati, tuttavia accade spesso che quasi mai il costruttore fissi una data di scadenza precisa entro cui consegnare la casa nuova realizzata.

Generalmente si indica una data ma con relativa riserva su un possibile ritardo da considerare per la realizzazione definitiva della casa, lì dove il ritardo contemplato è spesso anche di mesi rispetto alla data approssimativa indicata. E in tali casi, l’acquirente non ha il diritto di richiedere alcun risarcimento del danno.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il