Cosa succede se non ritiro una raccomandata. Conviene o no

Cosa fare quando si riceve una raccomandata: quando conviene non ritirarla e possibili conseguenze. Informazioni e chiarimenti

Cosa succede se non ritiro una raccomand

Conviene o no ritirare una raccomandata?

Non esiste una riposta universale a tale domanda ma, considerando eventuali conseguenze che potrebbero scaturire dal mancato ritiro di alcune tipologie di raccomandate, come multe, o cartelle esattoriali, o atti giudiziali, la conclusione è che non è conveniente non ritirare una raccomandata.
 

Quanto conviene ritirare o meno una raccomandata postale? Può capitare di tornare a casa dopo una giornata di lavoro e trovare nella cassetta della posta l’avviso di giacenza di una raccomandata da ritirare. E subito ci si chiede cosa sarà e ci si organizza per ritirare la raccomandata ricevuta. C’è, però, chi immaginando si possa trattare di una multa evita di ritirare la raccomandata. Ma è bene sapere che se si è destinatari di una raccomandata per una multa non perché la raccomandata non viene ritirata significa che la multa non è stata fatta.

In ogni caso il pagamento deve essere effettuato, o prima o poi, o ritirando la raccomandata o aspettando ulteriori comunicazioni. Vediamo cosa succede se non ritira una raccomandata recapitata.

  • Cosa succede se non ritiro una raccomandata
  • Conviene o no ritirare una raccomandata

Cosa succede se non ritiro una raccomandata

Stando a quanto previsto dalle leggi in vigore, non è obbligatorio per un cittadino ritirare una raccomandata nel caso in cui trovi un avviso di giacenza raccomandata lasciato nella sua cassetta della posta, né tanto meno accettarla se recapitata da parte del postino. E’, infatti, nel pieno delle facoltà del cittadino decidere se ritirare o meno una raccomandata.

E’ bene però, sapere che non ritirare una raccomandata potrebbe non comportare nulla come anche comportare qualche rischio. Se, infatti, si tratta di una raccomandata che contiene, per esempio, una semplice comunicazione, potrebbero non esserci alcune conseguenza al suo mancato ritiro se non il rimanere all’oscuro di ciò che la comunicazione contiene e potrebbe essere anche importante.

Se, invece, la raccomandata riguarda multe, o atti giudiziari, o cartelle esattoriali, non ritirarla potrebbe comportare conseguenze decisamente ben più gravi nel non conoscere il contenuto di una semplice comunicazione. In ogni caso, è bene sapere che se non si ritira una raccomandata per multe o cartelle esattoriali o simili, a distanza di qualche tempo, saranno comunque nuovamente recapitate al destinatario.

Conviene o no ritirare una raccomandata

Volendo dare una risposta generica a questa questione, potremmo semplicemente sintetizzare che non ritirare una raccomanda come anche non accettarla nel momento in cui il postino ce la recapita direttamente non conviene in ogni circostanza.

Secondo quanto previsto dalle regole in vigore, infatti, nei casi di rifiuto o mancato ritiro di raccomandata la legge riconosce la presunzione di conoscenza. Ciò significa che si presume che il cittadino sia a conoscenza di quanto riportato nella raccomandata, a meno che il destinatario non provi di essersi trovato nell’impossibilità di conoscerne il contenuto e potrebbe essere soggetto a diverse conseguenze.

Non ritirare una raccomandata, poi, potrebbe essere una decisione non conveniente anche perché non ritirandola e non conoscendone il contenuto, non avrebbe possibilità di fare opposizione o contestare il contenuto stesso, prendendo di conseguenza appositi provvedimenti. Il consiglio, dunque, è quello di accettare e ritirare sempre le raccomandate e poi magari provvedere a prendere misure di risposta.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie