Cosa succede se una caparra per un acquisto casa viene pagata con assegno scoperto

Nessun annullamento del contratto preliminare né sanzioni: conseguenze del pagamento della caparra di acquisto casa con assegno scoperto

Cosa succede se una caparra per un acqui

Cosa succede se una caparra per un acquisto casa viene pagata con assegno scoperto?

Stando a quanto previsto dalle norme attualmente in vigore e stabilito da una sentenza della Corte di Cassazione pagare una caparra per un acquisto di casa con assegno scoperto non ha rilevanti conseguenze ai fini della vendita della stessa casa. Secondo la Cassazione, infatti, pur se un acquirente paga la caparra di acquisto di una casa con un assegno scoperto, non significa che il preliminare di vendita della casa già firmato viene meno o è da considerarsi nullo, perché resta comunque valido.
 

Cosa succede se una caparra per un acquisto casa viene pagata con assegno scoperto? Per la conclusione di una compravendita di una casa spesso i venditori chiedono agli acquirenti il versamento di una caparra che di solito avviene al momento della stipula del contratto preliminare.

La caparra, che precisiamo non è sempre obbligatoria da versare, ha una rilevanza risarcitoria e rappresenta una tutela, sia per venditore e sia per acquirente nel caso in cui subentrino problemi per il passaggio definitivo della proprietà. Vediamo di seguito quali possono essere le conseguenze di pagamento della caparra per l’acquisto di una casa con assegno scoperto.

  • Cosa succede se si paga caparra per acquisto casa con assegno scoperto
  • Caparra per acquisto di casa quando si perde del tutto

Cosa succede se si paga caparra per acquisto casa con assegno scoperto

Stando a quanto previsto dalle norme attualmente in vigore e stabilito da una sentenza della Corte di Cassazione pagare una caparra per un acquisto di casa con assegno scoperto non ha rilevanti conseguenze ai fini della vendita della stessa casa.

Secondo la Cassazione, infatti, pur se un acquirente paga la caparra di acquisto di una casa con un assegno scoperto, non significa che il preliminare di vendita della casa già firmato viene meno o è da considerarsi nullo, perché resta comunque valido.

Secondo la legge attuale, basta che il debitore dimostri l'avvenuta emissione e la consegna del titolo. Per la Cassazione, la funzione della caparra come anticipo sulla somma totale da versare per l’acquisto di casa e come garanzia e rafforzamento del vincolo contrattuale viene comunque assolta dalla messa a disposizione della somma e non è necessario o obbligatorio che avvenga l'immissione della stessa nella disponibilità del destinatario.

Dunque, se si versa una caparra per l’acquisto di casa con assegno scoperto non si corre il rischio di annullare il preliminare di vendita già firmato né, per sanzione, bisogna versare, quando se ne ha disponibilità, una somma maggiore rispetto a quanto stabilito solo per effetto dell’assegno scoperto.  
Caparra per acquisto di casa quando si perde del tutto

Il versamento di una caparra per l’acquisto di casa in alcuni casi potrebbe implicare la perdita della stessa. E’, infatti, possibile che si versi la caparra per l’acquisto di una casa nuova e non si possa più avere indietro quando:

  • non si rispetta il contratto, con il contestuale rischio di essere anche citato in giudizio;
  • non si riesce a concludere la compravendita per l’acquisto di una casa a causa di recesso da parte dell’acquirente (ma precisiamo che se il venditore non vende deve restituire il doppio della caparra già ricevuta);
  • il venditore decide di non voler più vendere la casa e in questo caso l’acquirente può pretendere o il trasferimento della proprietà dell’immobile o il risarcimento del danno subito in alternativa alla restituzione della caparra;
  • si dimostra che non si ha la possibilità di acquistare per causa di forza maggiore e imprevedibile da non permettere rispettare il contratto.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il