Cos'è l'ISEE e come si calcola?

Come funziona l’Isee e regole di calcolo: prestazioni e servizi agevolati cui si può accedere se persone in grosse difficoltà economiche

Cos'è l'ISEE e come si calcola?

Cos’è l’Isee?

L’Isee, Indicatore della situazione economica equivalente, è un sistema che permette cittadini di accedere, a condizioni agevolate, alle prestazioni sociali o a servizi di pubblica utilità, come vari bonus bebè, asilo nido, social card, agevolazioni scolastiche, esenzioni e detrazioni varie, e viene calcolato dall'Inps sulla base delle informazioni contenute nella Dsu, Dichiarazione unica sostituiva, in parte autodichiarate dal soggetto che richiede la dichiarazione e in parte provenienti dai dati in possesso di Agenzia delle Entrate e Inps.

 

L'Isee permette alle famiglie con basso reddito di avere accesso a prestazioni agevolate e detrazioni fiscali, strumento di sostegno per tutti coloro che si ritrovano costretti a vivere in condizioni di grosse difficiltà economiche. Diverse le regole di calcolo e funzionamento Isee da seguire. Quali sono?

Isee: come si calcola

Per calcolare l'Isee è necessario compilare la Dichiarazione unica sostitutiva, DSU, con tutte le informazioni sulla condizione economica della famiglia, riportando tutto:

  1. possesso di immobili;
  2. conti correnti, eventuali altri prodotti finanziari di risparmio come conti deposito;
  3. affitti;
  4. stipendi di tutti i componenti della famiglia;
  5. detrazioni e agevolazioni fiscali di cui si beneficia.

Devono essere raccolti tutti i documenti fiscali necessari per la compilazione, dunque, dalle proprietà immobili, affitti, documenti contabili di tutti i conti correnti, stipendi del nucleo familiare e tutto ciò che contribuisce alla creazione del reddito, considerando che diversi dati sono già in possesso dell’anagrafe tributaria. Una volta raccolti e presentati tutti i documenti, l'Isee si calcola dal rapporto tra l'indicatore della situazione economica, Ise che sarebbe il valore assoluto dato dalla somma dei redditi e del 20% dei patrimoni mobiliari e immobiliari dei componenti il nucleo familiare, e il parametro desunto dalla Scala di Equivalenza, che si può consultare sul sito dell'Inps, in base al numero dei componenti del nucleo familiare.

Isee: a chi presentare il modello per ottenere le prestazioni previste

Una volta compilato il documento può essere presentato all'Inps in via telematica, collegandosi al sito Internet www.inps.it, nella sezione Servizi On-Line- Servizi per il cittadino; al Comune; all'Ente che eroga la prestazione sociale agevolata; ad un Centro di Assistenza Fiscale (CAF). Toccherà poi all'Inps calcolare il valore dell'Isee che entro 10 giorni lavorativi dalla ricezione della DSU fornirà risposte al richiedente attraverso:
l'area servizi del portale web cui si accede inserendo il pin del dispositivo;
posta elettronica certificata;
sedi territoriali competenti;
tramite lo stesso Ente al quale è stata presentata la dichiarazione.

Isee: prestazioni previste e garantite

La compilazione del modello Isee, come sopra accennato, permette di avere accesso ad una serie di servizi agevolati, detrazioni ed esenzioni, a condizione che si rientri nei limiti stabiliti. Un basso Isee dà infatti diritto a prestazioni sociali agevolate a tutti coloro che sono costretti a vivere in condizioni di difficoltà economiche. Tra le prestazioni garantite:

  1. i servizi di assistenza domiciliare e servizi socio sanitari domiciliari;
  2. i servizi socio sanitari diurni e residenziali come i pasti a domicilio, il telesoccorso e l’ospitalità nelle case di riposo e nelle residenze sociali assistenziali;
  3. i contributi per gli affitti;
  4. le agevolazioni per i servizi di pubblica utilità, come sconti su bollette di luce, gas e telefono;
  5. assegno familiare con tre figli minori;
  6. assegno di maternità;
  7. servizi educativi per l’infanzia come l’asilo nido, le mense scolastiche, libri, borse di studio;
  8. agevolazioni per le tasse universitarie;
  9. agevolazioni per prestazioni sanitarie ed esenzione ticket;
  10. carta acquisti e social card;
  11. assegno di natalità e prestazioni e assistenza per neonati.

Ti è piaciuto questo articolo?







Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il
Ultime Notizie