Costi successione, dove si paga meno a fare pratiche e conviene di più

Quali sono i costi della successione e a chi è meglio rivolgersi per pagare meno tra Caf e Patronati e notai: cosa c’è da sapere e chiarimenti

Costi successione, dove si paga meno a f

Dove si paga meno per fare pratiche della successione?

Generalmente il costo per la successione varia a seconda che ci si rivolga ad un notaio o a Caf e Patronati ma chi pensare che a prescindere fare le pratiche di successione di un notaio sia più costoso e meno conveniente sbaglia, perché spesso il costo richiesto da Caf e Patronati per la successione può anche simile a quello richiesto dai notai. Tutto dipende, infatti, dall’entità del patrimonio per cui fare la successione.

Alla scomparsa di una persona è necessario avviare le pratiche per la successione dell’eredità, che può avvenire tramite testamento o anche senza testamento. Se, infatti, nell’eredità con testamento, il defunto quando ancora in vita scrive testamento e sceglie in piena autonomia a chi lasciare il suo patrimonio e i che misure, secondo le cosiddette quote legittimarie, senza testamento si fa ricorso all’eredità cosiddetta per legge. Vediamo quali sono i costi per la successione e a chi rivolgersi per pagare meno

  • Quanto costa la successione
  • Costi successione dove si paga meno e conviene di più
  • Fare dichiarazione di successione online Agenzia Entrate

Quanto costa la successione

Le pratiche per la successione possono essere avviate subito dopo il decesso del membro della famiglia per trasferire i beni del deceduto agli eredi, considerando le leggi in merito e il pagamento dell’imposta sulle successioni. A pesare particolarmente sui costi per la successione sono le spese notarili: il costo dell’atto di successione dal notaio varia in misura proporzionale al valore dell’asse ereditario.

Generalmente il costo per la successione dell'eredità è compreso tra i 300 euro per i valori molto bassi e i 900 euro per patrimoni di grande portata se fatta presso un notaio e a cui aggiungere tasse, tributi, marche da bollo, diritti catastali, imposta di successione che deve essere pagata dagli eredi se l’eredità è di alto valore. La tassa di successione si applica sia ai beni immobili, come case, terreni, negozi, sia ai beni mobili, conti correnti, gioielli, opere d’arte. Ma la successione per una eredità non si può fare solo presso i notaio ma anche presso Caf e Patronati e con costi differenti.

Costi successione dove si paga meno e conviene di più

Fare la successione presso Caf o Patronati può risultare certamente meno costoso e più conveniente rispetto ad un notaio. Ma non è sempre detto che i costi per la successione da un notaio siano sempre esorbitanti: molto dipende, infatti, dalla città i cui il notaio fa la successione, perché certamente una successione a Milano o a Roma o a Torino non può avere lo stesso costo di una successione che si fa in un piccolo paesino di provincia delle Marche o della Calabria.  

Per voler dare un quadro di costi per la successione presso un notaio, potremmo dire che i costi medi per una successione da un notaio sono sui 300 euro per patrimoni di valore non elevato e sui mille euro per grandi patrimoni di grande portata. Ma si sale, e di molto anche, nel caso di patrimoni molto elevati, arrivando anche sui 5-10mila euro.
E’ bene sottolineare che vi sono anche casi in cui la successione da un notaio non si paga proprio e sono quelli sotto riportati:

  • nei casi di rinuncia all'eredità da parte dell'erede o degli eredi;
  • se gli eredi sono il coniuge e/o i parenti in linea retta, cioè figli e nipoti diretti, e l’eredità non supera i 25.822,84 euro e il patrimonio del defunto non comprende beni immobili o diritti reali sugli immobili.

Diversi i costi per la successione richiesti da Caf e Patronati ma non sempre sono più convenienti rispetto a quelli richiesti dai notai. In media, infatti, il costo della successione presso Caf e Patronati si aggira sui 500 euro, cifra che potrebbe essere richiesta anche da un notaio per una pratica di successione di un patrimonio di non elevato valore.

La successione presso Caf e Patronati prevede costi stabiliti che sono, in generale, di:

  • 500 euro circa tariffa basa (fino a 3 eredi o 3 unità immobiliari censite);
  • 250 euro circa per la dichiarazione di successione senza immobili solo con beni mobili;
  • 18 euro per ogni immobile in più oltre il terzo;
  • 6 euro in più per ogni erede in più oltre il terzo;
  • 10 euro per ogni cespite in più oltre il secondo (conti correnti, titoli, ecc).

A questi costi bisogna aggiungere le imposte previste che sono:

  • 71 euro per visure e volture catastali;
  • marche da bollo;
  • diritti di segreteria e postali.

Riassumendo, dunque, potremmo dire che Caf e Patronati non sono sempre la scelta più conveniente per una successione. La convenienza e la scelta di dove sia meglio fare le pratiche per la successione dell’eredità tra notaio e Caf o Patronati dipendono sostanzialmente dall’entità del patrimonio.

Fare dichiarazione di successione online Agenzia Entrate

Ma c’è un’altra possibilità per fare la successione: decidere di farla e gestirla in piena autonomia semplicemente sul sito dell’Agenzia delle Entrate, dove è disponibile il software gratis da scaricare e dove compilare la dichiarazione di successione in via telematica.

In questo modo fare la successione non implica alcun costo ma è bene sapere che per fare la successione autonomamente online sul sito delle Entrate bisogna avere conoscenze giuridiche altrimenti si rischia di commettere errori che potrebbero pregiudicare l’esito della pratica stessa.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie