Dare soldi con assegno bancario a figli e parenti. Come fare donazione sicura senza rischi

Come dare soldi a figli e parenti in maniera sicura senza correre rischi con il Fisco e quando si può fare donazione con assegno bancario

Dare soldi con assegno bancario a figli e parenti. Come fare donazione sicura senza rischi

Quando si può fare donazione soldi con assegno bancario senza rischi?

Una soluzione sicura per fare una donazione di soldi a figli o altri parenti senza correre alcun rischio è quella di usare l’assegno bancario per il trasferimento del denaro. La donazione con assegno bancario avviene soprattutto nei casi di donazione indiretta, quando cioè si effettua il pagamento con assegno bancario per l’acquisto di un bene ma intestato al figlio o ad altro parente.

 

Per fare una donazione sicura senza rischi di soldi a figli o altri parenti evitando di incorrere in controlli da parte dell'Agenzia delle Entrate è sempre meglio trasferire soldi in maniera tracciabile cosicchè in caso di eventuali controlli e accertamenti si possano avere tutti i documenti necessari a provare la regolare donazione di soldi.

Per dare soldi a figli e parenti in maniera sicura e tracciabile una buona soluzione è quella dell’assegno bancario. Quali sono le regole per dare soldi con assegno bancario a figli e parenti?

  • Come fare donazione sicura senza rischi a figli e parenti
  • Dare soldi con assegno bancario a figli e parenti

Come fare donazione sicura senza rischi a figli e parenti

Per dare soldi a figli o parenti in maniera del tutto sicura le alternative sono diverse. E’, infatti, possibile semplicemente fare una donazione a figli e parenti di ‘modico valore’, definizione per cui non esiste un realtà un significato universale visto che le donazioni di modico valore sono considerate tali in base ai patrimoni di chi effettua la donazione e alla cifra donata.

Nel caso, per esempio, di una donazione da mille euro, può essere considerata di modico valore per chi ha un reddito elevato, per esempio sui 3 mila euro al mese ma può diventare importante come somma per chi mille di euro li guadagna come stipendio mensile.

Stando alle leggi in vigore, la donazione di modico valore si può effettuare con strumenti tracciabili senza necessità di alcuna giustificazione per il trasferimento dei soldi se non quella di una regalia per figli o altri parenti o di alcun atto pubblico. Se, invece, la donazione è consistente, le leggi prevedono che venga redatto un atto pubblico davanti ad un notaio e in presenza di due testimoni in modo da garantire la validità della donazione.

Dare soldi con assegno bancario a figli e parenti

Alternativa sicura per fare una donazione di soldi a figli o altri parenti è quella di usare l’assegno bancario per il trasferimento del denaro. La donazione con assegno bancario avviene soprattutto nei casi di donazione indiretta, quando cioè si effettua il pagamento con assegno bancario per l’acquisto di un bene ma intestato al figlio o ad altro parente.

Se, per esempio, un genitore vuole aiutare il figlio ad acquistare un bene costoso, come una casa o un’auto, può versare la somma direttamente al venditore del bene che poi intesta il bene al donatario, cioè il figlio che ne diventa proprietario.

Precisiamo che nel caso di donazione indiretta, il Codice Civile non prevede sia obbligatorio nè un atto pubblico, né il pagamento di imposte e per evitare futuri problemi fiscali e di successione al donatario basta solo che si tratta di soldi messi a disposizione dei figli dai genitori.

Se importo della donazione e pagamenti avvengono secondo le regole non si corrono rischi. Per evitarli, basta che le spese non superino le entrate del 20%. In caso contrario scatta l’accertamento fiscale e per evitare ulteriori controlli da parte del Fisco, donante e donatario devono documentare il trasferimento di denaro.

La donazione a figli o parenti con assegno non trasferibile può avvenire anche nel caso di trasferimento di una somma ingente riportando sempre la causale del versamento, come Donazione per acquisto casa.

Ti è piaciuto questo articolo?







Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie