Decurtazione dei punti patente per neopatentati

Quando vengono decurtati i punti dalla patente: regole esclusive per i neopatentati e limiti previsti per la loro circolazione su strada

Decurtazione dei punti patente per neopatentati

Come funziona il sistema a punti per la patente dei neopatentati?

A partire dal mese di agosto 2010, i neopatentati che nei primi tre anni di conseguimento della patente e per ogni anno trascorso non abbiano commesso infrazioni del Codice della Strada che prevedono una decurtazione di punti hanno un bonus di 1 punto, fino ad un massimo di 3 punti totali, mentre chi non è più neopatentato e per due anni non commette infrazioni ha un bonus di due punti aggiuntivi ogni due anni. Anche la decurtazione di punti della patente cambia, prevedendo maggiori punti da sottrarre ai neopatentati se commettono infrazioni della strada rispetto a chi non è più neopatentato.
 

Le regole di guida per i neopatentati, fino a quando sono considerati tali, cioè dopo i tre anni dal conseguimento della patente, sono diverse rispetto a quelle che devono osservare coloro che non rientrano più nella categorie degli automobilisti neopatentati. Cambiano le regole per quanto riguarda limiti di velocità da rispettare sulle strade italiane e cambiano anche sanzioni e sistema di decurtazione dei punti sulla patente in caso di trasgressioni del Codice della Strada. Ogni nuova patente conseguita ha un saldo iniziale di 20 punti che si possono mantenere se non si commettono infrazioni e se si è automobilisti virtuosi ogni 2 anni si ottiene un bonus di 2 punti, fino ad arrivare ad un massimo di 30 punti. In caso di trasgressioni del Codice della Strada e in base all’infrazione commessa, è prevista una decurtazione punti specifica.

Neopatentati: decurtazione punti patente

Per i neopatentati, però, la decurtazione punti, per ogni infrazione commessa viene raddoppiata per un massimo comunque di 15 punti, se non sono state commesse infrazioni che comportano sospensione o revoca di patente. Vi sono, inoltre, casi in cui per i neopatentati è prevista la sottrazione di tutti i punti dalla patente anche in un’unica soluzione.

Neopatentati: limiti previsti alla loro guida

Per i neopatentati sono in vigore limitazioni differenti di velocità di percorrenza delle strade rispetto a chi non è più considerato neopatentato. Stando, infatti, a quanto previsto dall’articolo 117 del Codice della Strada, i limiti da rispettare sono:

  1. sulle strade extraurbane principali di 110 km/h, che scendono a 90 in caso maltempo;
  2. sulle strade extraurbane secondarie e locali di 90 km/h;
  3. in città e nei centri abitati di 50 km/h e, dove segnalato, di 70 km/h.

Per i neo patentati che hanno meno di tre anni cambiano i limiti di velocità che diminuiscono a 100 km/h in autostrada e a 90 km/h su strade extraurbane.
In vaso trasgressioni sono previste multe salate di 161 euro cui si aggiungono le somme previste per l’eccesso di velocità oltre il limite complessivo e un rischio di sospensione della patente compreso tra due e otto mesi.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il