Di quanto aumenta pensione reversibilità di 800-2200 euro ora e nel 2023 con nuova legge

Quanto aumenta da subito la pensione di reverisbilità e con gli aumenti previsti per legge nel 2023: cosa prevede nuova legge

Di quanto aumenta pensione reversibilità

Di quanto aumenta pensione di reversibilità tra 800-2200 euro ora e nel 2023 con nuova legge?

Con la ripresa della rivalutazione ufficiale delle pensioni nel 2023 con il nuovo indice all’1,9%, gli aumenti delle pensioni di reversibilità tra 800-2200 euro ora e nel 2023 con nuova legge euro saranno tra circa 13 euro e 42 euro al mese.
 

Di quanto aumenta la pensione di reversibilità tra 800-2200 euro ora e nel 2023 con nuova legge? Mentre si continua a discutere di novità pensioni 2023 con nuove proposte di uscita anticipata per evitare il pieno ritorno alla legge Fornero e misure ad hoc per giovani e donne, una nuova legge sembra già ufficiale.

Si tratta, in particolare, di quella relativa alla rivalutazione ufficiale delle pensioni nel 2023 con nuovo tasso all’1,9%. E si tratta di una novità che influirà sul calcolo anche delle pensioni di reversibilità, quelle che cioè vengono erogate a familiari superstiti di un assicurato deceduto.

  • Perché la nuova legge 2023 cambia le pensioni di reversibilità?
  • Quanto aumenta pensione di reversibilità tra 800-2200 euro ora e nel 2023 con nuova legge

Perché la nuova legge 2023 cambia le pensioni di reversibilità?

La nuova legge già approvata relativa alla rivalutazione delle pensioni 2023 cambia gli importi delle pensioni di reversibilità perché anche queste tipologie di trattamenti sono soggette a rivalutazioni annuali e con indice più alto subiranno ulteriori aumenti.

Ma andiamo con ordine: la rivalutazione delle pensioni è un meccanismo che prevede oggi anno l’adeguamento delle pensioni ai valori Istat per dare potere di acquisto ai pensionati. La rivalutazione di quest’anno è avvenuta su un tasso provvisorio dell’1,7% ma per il prossimo 2023 è stato approvato un tasso definitivo all'1,9% e tale aumento si tradurrà nel 2023 in ulteriori aumenti delle pensioni di reversibilità.

La rivalutazione ufficiale delle pensioni nel 2023 avverrà, dunque, non più sull’indice di ora all’1,7% ma su un indice all’1,9% e nelle le seguenti misure di rivalutazione:

  • al 100% per le pensioni fino a tre volte il minimo (fino a 2062 euro lordi);
  • al 90% per le pensioni tra tre e cinque volte il minimo (fino a 2577,90 euro);
  • al 75% per gli assegni oltre cinque volte il minimo (importi lordi oltre 2.577,90 euro).

Quanto aumenta pensione di reversibilità tra 800-2200 euro ora e nel 2023 con nuova legge

Con il nuovo indice all’1,9%, gli aumenti delle pensioni di reversibilità tra 800-2200 euro nel 2023 con nuova legge aumenteranno ancora rispetto a quanto calcolato già ora, oscillando tra circa 13 euro e circa 42 euro

Per capire di quanto aumenteranno le pensioni nel 2023 con nuovo indice all’1,9% rispetto all’indice all’1,7%, basta ricalcolare gli importi sul nuovo tasso. Di seguito riportiamo esempi di calcoli di pensioni di reversibilità tra 800-2200 euro ora e di come saranno nel 2023 per effetto della nuova legge:

  • 13,60 euro al mese per chi percepisce una pensione da 800 euro ora che diventeranno 15,20 euro nel 2023;
  • 15,30 euro al mese per chi percepisce una pensione da 900 euro ora che diventeranno 17,10 euro nel 2023;
  • 17 euro per chi percepisce una pensione da 1.000 euro al mese ora che diventeranno 19 euro nel 2023;
  • 18,70 euro per chi percepisce una pensione da 1.100 euro ora che diventeranno 20,90 euro nel 2023;
  • 20,40 euro per chi percepisce una pensione di 1.200 euro ora che diventeranno 22,80 euro nel 2023;
  • 22,10 euro per chi percepisce pensioni da 1.300 euro al mese ora che diventeranno 24,70 euro nel 2023;
  • 23,80 euro per chi percepisce pensioni da 1.400 euro al mese ora che diventeranno 26,60 euro nel 2023;
  • 25,50 euro per chi percepisce pensioni da 1.500 euro al mese ora che diventeranno 28,50 euro nel 2023;
  • 27,20 euro per chi percepisce pensioni da 1.600 euro al mese ora che diventeranno 30,40 euro nel 2023;
  • 28,90 euro per chi percepisce pensioni da 1.700 euro al mese ora che diventeranno 32,30 euro nel 2023;
  • 30,60 euro per chi percepisce pensioni da 1.800 euro al mese ora che diventeranno 34,20 euro nel 2023;
  • 32,30 euro per chi percepisce pensioni da 1.900 euro al mese ora che diventeranno 36,10 euro nel 2023;
  • 34 euro per chi percepisce pensioni da 2.000 euro al mese ora che diventeranno 38 euro nel 2023;
  • 35,64 euro per chi percepisce pensioni da 2.100 euro al mese ora che diventeranno 40 euro nel 2023;
  • 37,17 euro per chi percepisce pensioni da 2.200 euro al mese ora che diventeranno 41,80 euro nel 2023.





Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il