Di quanto aumenta multa auto tra 50-120 euro se non la pago e cosa rischio

A rischi maggiori e progressivi aumenti significa non pagare una multa auto tra i 50-120 euro. Ecco cosa prevedono le disposizioni in vigore secondo le leggi in vigore nel 2022

Di quanto aumenta multa auto tra 50-120

Multa auto tra 50 e 120 euro, quanto aumenta se non la pago?

Nel caso di multa con importo minimo di 50 euro e massimo di 120 euro, nei primi 60 giorni dovrà pagare 50 euro, dopo 60 giorni dovrà versare la metà di 120 euro, a cui aggiungere gli interessi del 10% che scattano ogni 6 mesi.

Quando si parla di multe auto ci sono tre fasce temporale di cui tenere conto. La prima è quella dei primi 5 giorni, quelli in cui l'automobilista può versare una cifra ridotta rispetto a quanto previsto dal Codice della strada per l'infrazione commessa.

La seconda è dal sesto al sessantesimo giorno in cui la multa da pagare è quella effettiva ovvero senza sconto e senza aggravi. Dal 61esimo giorno in poi, l'importo da corrispondere è destinato a crescere. Ma vediamo meglio:

  • Multa auto tra 50 e 120 euro, quanto aumenta se non la pago

  • Ma c'è anche la possibilità di pagare meno la multa auto

Multa auto tra 50 e 120 euro, quanto aumenta se non la pago

Norme alla mano, la sanzione amministrativa pecuniaria consiste nel pagamento di una somma di danaro tra un limite minimo e un limite massimo fissato dalla singola norma. La soglia può essere superata solo quando si tratti di sanzioni proporzionali. Nella determinazione della sanzione amministrativa pecuniaria si tiene conto della gravità della violazione. Le sanzioni amministrative pecuniarie sono aumentate di un terzo quando la violazione è commessa dopo le 22 e prima delle 7.

La misura delle sanzioni amministrative pecuniarie è aggiornata ogni due anni in misura pari all'intera variazione, accertata dall'Istat, dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati verificatasi nei due anni precedenti.

Come abbiamo visto, nel caso in cui l'automobilista che ha commesso una infrazione al Codice della strada decida di non pagare la multa nei tempi previsti va incontro a un aumento della sanzione. Dal punto di vista tecnico è pari alla metà del massimo edittale. Il massimo è il quadruplo del minimo edittale. Il suggerimento è di contattare l'ente accertatore per conoscere l'importo esatto ed evitare di pagare di meno o di più. Anche perché il ventaglio delle infrazioni possibili è molto ampio.

Tra le infrazioni più comuni pensiamo al parcheggio in divieto di sosta, al tenere il motore acceso durante la sosta, alla mancata esibizione del disco orario, allo sforamento dei limiti di velocità, alle gara di velocità, al mancato uso delle cinture di sicurezza, alla guida senza le lenti (se obbligatorie), all'uso del cellulare alla guida, alla sospensione della patente in caso di recidiva, alla guida in stato di ebbrezza.

Provando quindi a fare alcuni esempi, nel caso di multa con importo minimo di 50 euro e massimo di 120 euro, nei primi 60 giorni dovrà pagare 50 euro, dopo 60 giorni dovrà versare la metà di 120 euro, a cui aggiungere gli interessi del 10% che scattano ogni 6 mesi.

Ma c'è anche la possibilità di pagare meno la multa auto

C'è però anche un'altra possibilità di cui tenere conto ed è il pagamento ridotto della sanzione da cui si è stati raggiunti. Se da una parte abbiamo capito cosa accade nel caso in cui l'automobilista decida di non versare quanto dovuto, dall'altra è pur vero che se decide di recarsi alla cassa entro 5 giorni dalla notifica del verbale, può pagare con il 30% di sconto sull'importo già calcolato in misura ridotta.

Non c'è neanche bisogno di avventurarsi in calcoli che potrebbero condurre in errore in quanto la cifra da versare è già indicata nel bollettino allegato alla sanzione amministrativa. In ogni caso, questa possibilità non viene consentita nel caso di violazioni per cui non è ammesso il pagamento in misura ridotta, infrazioni di natura penale come la guida in stato di ebbrezza, trasgressioni per cui è prevista la sanzione accessoria della confisca del veicolo, violazioni per cui è prevista la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida.





Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il