Differenza tra mansioni, compiti e funzioni in azienda e nel lavoro

Il sistema del lavoro in Italia è tra i più strutturati e organizzati nel dettaglio e di conseguenza è indispensabile conoscere il concetto di ruolo aziendale e di funzioni.

Differenza tra mansioni, compiti e funzi

Quali sono le differenze tra mansioni, compiti e funzioni?

L'organizzazione del lavoro all'interno delle aziende prevede per ciascun lavoratore lo svolgimento di un insieme di attività in maniera sequenziale e ordinata per il raggiungimento di obiettivi ben precisi. Le mansioni sono quelle attività che il lavoratore è chiamato a svolgere nel contesto della propria posizione professionale da non confondere con compiti e funzioni.

Non si tratta di una semplice questione terminologica perché tra mansioni, compiti e funzioni ci sono numerose differenze che ciascun lavoratore dovrebbe conoscere per una corretta vita aziendale.

Sapere cosa cambia è fondamentale per conoscere diritti e dovere in azienda e quindi sapere come comportarsi nelle differenti situazioni. In fondo, il sistema del lavoro in Italia è tra i più strutturati e organizzati nel dettaglio e di conseguenza è indispensabile conoscere il concetto di ruolo aziendale.

E lo è anche pensando alla possibilità di delegare (da parte di un superiore) o di accettare le deleghe (da parte di un lavoratore più in basso nella scala gerarchica).

Cerchiamo quindi di capire la differenza tra mansioni, compiti e funzioni in azienda e nel lavoro che comporta una serie di conseguenze sotto i profili del tempo da investire nella formazione di un'altra risorsa, del rischio di assumere e demandare nuove responsabilità.

Nel mondo del lavoro è infatti indispensabile che tutti remino nella stessa direzione e siano ben organizzati. Vediamo quindi

  • Cosa sono le mansioni nel lavoro
  • Cosa sono i compiti nel lavoro
  • Cosa sono le funzioni nel lavoro

Cosa sono le mansioni nel lavoro

L'organizzazione del lavoro all'interno delle aziende prevede per ciascun lavoratore lo svolgimento di un insieme di attività in maniera sequenziale e ordinata per il raggiungimento di obiettivi ben precisi.

In questo contesto le mansioni sono quelle attività che il lavoratore è chiamato a svolgere nel contesto della propria posizione professionale all'interno dell'azienda. Si tratta di un concetto di fondamentale importanza nell'ambito della definizione di diritti e doveri di dipendente e datore.

Le norme in vigore prevedono infatti che le mansioni vanno indicate in maniera chiara nel contratto di lavoro, ma che allo stesso tempo non possono essere cambiate arbitrariamente, a meno di un cambiamento del contratto stesso con conseguente ed eventuale modifica anche della retribuzione.

Allo stesso tempo, la variazione delle mansioni assegnate al lavoratore possono essere migliorative o peggiorative, ma devono essere sempre giustificate e trovare rispondenza nel contratto di lavoro.

Cosa sono i compiti nel lavoro

Un altro concetto importante nel mondo del lavoro è quello dei compiti. Occorre fare una distinzione tra compiti prescritti ovvero obiettivi, mezzi, procedure e tempi da rispettare e compiti reali ovvero la capacità di affrontare i problemi concreti del lavoro quotidiano.

In quest'ultimo caso entrano in gioco le pratiche lavorative del dipendente, perennemente sospeso tra le richieste del datore e la loro corretta esecuzione.

La risposta non è necessariamente la stessa da parte di tutti i lavoratori perché possono entrare in gioco numerosi altri indicatori come le caratteristiche della personalità, l'abilità cognitive, il background socioculturale e le capacità fisiche in base al tipo di attività da svolgere.

Dal punto di vista tecnico, i compiti sono considerati il complesso delle operazioni che nel corso della giornata, sia essa di impiego a tempo pieno o parziale, a tempo indeterminato o determinato, ciascun dipendente è chiamato a svolgere.

Cosa sono le funzioni nel lavoro

La macchina organizzativa del lavoro è piuttosto complessa e richiede di prestare attenzione alle conseguenze e ai risultati delle proprie attività, siano esse svolte da soli o in gruppo nei vari contesti organizzativi.

Qui entra in gioco in concetto di funzione ovvero l'insieme di attività aziendali riunite in base al paramento dell'omogeneità delle competenze necessarie per portarle a termine. In linea di massima possono essere di supporto come quelle del sistema informativo, pianificazione e controllo.

Oppure integrative, in cui rientrano ad esempio risorse umane, organizzazione, amministrazione e finanza. Quelle più comuni sono invece le funzioni caratteristiche, legate alla realizzazione, erogazione e commercializzazione di un prodotto o servizio.

Pensiamo ad esempio alle funzioni ricerca e sviluppo o tecnica, approvvigionamento, produzione, logistica e commerciale.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il
Puoi Approfondire
Ultime Notizie