Dipendente pubblico e partita iva 2020, quando la può aprire o è vietato. I casi

Quali sono i casi in cui un dipendente pubblico può aprire partita Iva 2020: condizioni previste e per chi è possibile

Dipendente pubblico e partita iva 2020, quando la può aprire o è vietato. I casi

Quando un dipendente pubblico può aprire la partita Iva 2020?

Nonostante sia previsto un divieto di apertura della partita Iva per i dipendenti pubblici, vi sono casi che permettono di aprirle come quelli di docenti universitari a tempo determinato, chi svolge attività di formazione e di docenza, chi svolge incarichi assegnati dalle organizzazioni sindacali.

I dipendenti pubblici non possono aprire una partita Iva come regola generale ma vi sono casi che permette ai dipendenti pubblici di aprire la partita Iva. Quando un dipendente pubblico può aprire la partita Iva?

  • Dipendente pubblico e partita iva 2020 quando la può aprire
  • Dipendente pubblico e partita iva 2020 quando è vietato

Dipendente pubblico e partita iva 2020 quando la può aprire

Il Testo Unico sul Pubblico Impiego prevede il principio generale dell’esclusività del rapporto di lavoro con l’amministrazione pubblica e quindi vieta al dipendente pubblico di aprire la partita Iva per lo svolgimento di ulteriori attività lavorative oltre all’impiego pubblico.

I dipendenti pubblici che possono aprire la partita Iva 2020 in casi specifici, secondo quanto previsto dalle regole generali che riguardano tutti i dipendenti pubblici, nessuno escluso, sono soprattutto i dipendenti pubblici con contratto di lavoro a tempo parziale come:

  • personale sanitario e dipendenti pubblici con un rapporto di lavoro part-time o che non sia superiore al 50%;
  • docenti della scuola pubblica, ma solo previa autorizzazione del dirigente scolastico;
  • docenti universitari a tempo determinato;
  • chi svolge attività di formazione e di docenza;
  • chi svolge incarichi assegnati dalle organizzazioni sindacali;
  • chi collabora con riviste, giornali ed enciclopedie;
  • coloro che prendono parte a convegni e seminari.

Stando a quanto previsto, per il dipendente pubblico che ha un orario di lavoro inferiore al 50% di quello a tempo pieno non vale il principio di esclusività, per cui ha la possibilità di avviare tranquillamente un’attività in proprio e aprire la partita Iva.

Dipendente pubblico e partita iva 2020 quando è vietato

In quasi tutti i casi, ad eccezione di quelli sopra citati, per il dipendente pubblico con impiego statale è vietato aprire la partita Iva 2020. Se, infatti, il dipendente pubblico lavora a tempio pieno ha l’obbligo di prestare la propria attività esclusivamente all’Ente in cui è impiegato, può lavorare solo per lui.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Puoi Approfondire
Ultime Notizie