Diritti e doveri quando si compiono 18 anni secondo le leggi in vigore

Quando si compiono 18 anni cambia la vita tra nuove responsabilità, diritti e doveri da rispettare: quali sono e cosa sapere

Diritti e doveri quando si compiono 18 a

Quali sono diritti e doveri che scattano quando si compiono 18 anni?

Al compimento del 18esimo anno, quando in Italia si raggiuge la maggiore età, scattano diversi diritti e doveri, da diritti di voto, che è anche un dovere civico, al diritto di amministrare autonomamente i propri beni e patrimonio, alla possibilità di prendere la patente di guida, al dovere di rispondere in prima persona di eventuali violazioni o, addirittura, reati, per cui cadono tutte le attenuanti previste per i minorenni.  

La legge italiana prevede il raggiungimento della maggiore età con il compimento dei 18 anni, età in cui nel ostro ordinamento si acquisisce la capacità di agire, con una serie di diritti e doveri giuridici da rispettare. Vediamo allora quali sono diritti e doveri che scattano quando si compiono 18 anni secondo le leggi in vigore.

  • Diritti quando si compiono 18 anni
  • Doveri quando si compiono 18 anni

Diritti quando si compiono 18 anni

Sono diversi i diritti che scattano non appena si compiono 18 anni, tra cui:

  • diritto di voto, chi compie 18 diventa protagonista della vita politica attiva, avendo la possibilità di scegliere, come previsto dalle leggi i vigore, i propri rappresentanti in Parlamento o nella vita amministrativa locale;
  • diritto di scegliere il proprio percorso di studi universitari o di lavoro;
  • diritto ad ottenere la patente di guida, che si può prendere solo a partire dal compimento del 18esimo anno di età;
  • diritto fare acquisti anche di valore consistente, e soprattutto online dove alcune compravendita sono bloccate per i minorenni;
  • diritto di firmare le assenze e le giustificazioni a scuola in maniere autonoma;
  • vendere beni di proprietà;
  • aprire un proprio conto in banca;
  • acquistare casa e accendere un mutuo;
  • accettare o rifiutare una eredità;
  • presentarsi in giudizio, cioè iniziare una eventuale causa, autonomamente ed essere chiamato in giudizio direttamente senza più presenza del genitore in rappresentanza del figlio minore;
  • contrarre matrimonio;
  • acquistare alcolici e tabacco;
  • uscire e muoversi liberamente dal paese.

Doveri quando si compiono 18 anni

Insieme ai diritti, quando si compiono 18 anni scattano anche una serie di doveri che sono poi quelli che instradano alla vita responsabile di un adulto, quando si inizia a dover rispondere in prima persona, senza aiuto, sostegno e ricorso ai genitori, di ogni azione che si compie.

Sono diversi i doveri che scattano in automatico non appena si compiono 18 anni, come:

  • dovere civico e sociale di voto, il diritto di voto infatti non è solo un diritto che si conquista quando si compiono 18 anni ma è un dovere civico e non esercitarlo significa lasciare ad altri decisioni che interessano anche noi;
  • dovere di rispettare la legge, perché con il compimento dei 18 anni cadono tante agevolazioni previste per i minorenni e si può essere sottoposti a processo e condannati come gli adulti, mentre se si commetteva un reato da minorenne si godeva del regime agevolato previsto per i minorenni;
  • dovere di rispondere direttamente non più con il patrimonio dei genitori ma con il proprio di eventuali violazioni commesse alla guida di autoveicoli.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie