Dove si può ricaricare un'auto elettrica nel 2021. Da casa alle postazioni, tutte le soluzioni

La ricarica domestica dei veicoli elettrici, sebbene più economica della benzina o a diesel o della ricarica pubblica, porta con sé l'aumento del costo delle bollette.

Dove si può ricaricare un'auto elett

Auto elettrica: dove si può ricaricare nel 2021?

Le auto elettriche possono essere caricate a casa, al lavoro o in una stazione pubblica.

I tre luoghi più comuni per caricare un veicolo elettrico sono a casa, al lavoro o in una stazione pubblica. I punti di ricarica tendono a funzionare in modo simile da rete a rete, ma i requisiti di accesso e i costi possono variare.

Alcuni richiedono una tessera per usarli, altri un'app, mentre un numero crescente offre il pagamento con carta di credito. La maggior parte delle reti richiede o consente a un utente di registrare i dettagli in anticipo. Esistono tre tipi principali di ricarica dei veicoli elettrici: rapida , veloce e lenta.

Rappresentano le uscite di potenza, e quindi le velocità di ricarica, disponibili per caricare un veicolo elettrico. La potenza è misurata in kilowatt (kW). A ogni tipo di caricabatterie è associato un set di connettori progettati per un uso a bassa o alta potenza e per la ricarica in CA o CC. Approfondiamo in questo articolo:

  • Auto elettrica: dove si può ricaricare nel 2021
  • Tutte le soluzioni ricaricare un'auto elettrica

Auto elettrica: dove si può ricaricare nel 2021

L'Italia ha un gran numero di reti pubbliche di ricarica per veicoli elettrici, sia nazionali che regionali. Tutti i punti pubblici richiedono un accesso ad hoc e la maggior parte delle reti offre l'accesso tramite un'app o una scheda scheda. Il pagamento con carta di credito contactless è comune sui caricabatterie rapidi. La ricarica a casa è spesso il modo più conveniente ed economico per ricaricare un veicolo elettrico.

Sono disponibili incentivi statali per l'installazione di punti di ricarica a casa per veicoli elettrici, che in genere sono valutati a 3 kW o 7 kW. Ricaricare un veicolo elettrico al lavoro può essere un modo conveniente per aumentare l'autonomia di un'auto parcheggiata durante l'orario di lavoro. Man mano che le flotte passano ai veicoli elettrici diventa sempre più importante per le aziende offrire punti di ricarica per veicoli elettrici.

La ricarica domestica dei veicoli elettrici è spesso il modo più conveniente ed economico per ricaricare un veicolo elettrico, ma il parcheggio fuori strada non è disponibile per tutti. La ricarica di veicoli elettrici su strada offre una soluzione a coloro che desiderano utilizzare un'auto elettrica, ma parcheggiare durante la notte su strada.

Tutte le soluzioni ricaricare un'auto elettrica

La ricarica domestica dei veicoli elettrici, sebbene più economica della benzina o a diesel o della ricarica pubblica, porta con sé l'aumento del costo delle bollette dell'elettricità.

Di conseguenza molti conducenti di veicoli elettrici vanno alla ricerca di nuovi modi per massimizzare i risparmi e molte aziende energetiche ora offrono tariffe su misura per i veicoli elettrici. Esistono tre tipi principali di punti di ricarica per veicoli elettrici (lento, veloce e rapido) e una serie di connettori di ricarica, alcuni dei quali adatti a un particolare veicolo elettrico. I costi variano notevolmente per la ricarica pubblica dei veicoli elettrici, a seconda della quantità di carica richiesta, del costo dell'elettricità per ciascuna rete e del tipo di punto di ricarica pubblico utilizzato.

I caricabatterie rapidi sono il modo più veloce per caricare un veicolo elettrico, spesso disponibile presso i servizi autostradali o in luoghi vicini alle strade principali. A seconda del modello, i veicoli elettrici possono essere ricaricati all'80% in appena 20 minuti, anche se un nuovo veicolo elettrico medio richiederebbe circa un'ora su un punto di ricarica rapida standard da 50 kW.

La potenza di un'unità rappresenta la massima velocità di ricarica disponibile, sebbene l'auto la riduca man mano che la batteria si avvicina alla carica completa. Pertanto i tempi di ricarica sono indicati per una carica all'80%, dopodiché la velocità di carica diminuisce in modo significativo. In questo modo viene massimizzata l'efficienza di ricarica e la batteria viene preservata.

Tutti i dispositivi rapidi hanno cavi di ricarica collegati all'unità e la ricarica rapida può essere utilizzata solo su veicoli con capacità di ricarica rapida. Dati i profili dei connettori facilmente riconoscibili la specifica per il proprio modello è facile da controllare dal manuale del veicolo o ispezionando la presa di bordo.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il