Doveri del medico di base nei confronti dei suoi pazienti secondo leggi e CCNL 2021

Fare visite, medicazioni e vaccini, prescrivere terapie, farmaci ed esami specialisti, essere reperibile ma non solo: quali sono i doveri di un medico di base

Doveri del medico di base nei confronti

Quali sono i doveri di un medico di base?

Leggi e Ccnl che disciplinano il lavoro dei medici di base prevedono specifici doveri che un medico di base deve rispettare nei confronti dei propri pazienti, dall’essere disponibile per visite, medicazioni, prescrizioni, diagnosi, alla reperibilità, a fare certificati medici per il lavoro, al dovere di conservare una cartella per ogni paziente, sempre aggiornata, in modo da avere una sua storia clinica. 
 

Il medico di base è una figura professionale che, per legge, ogni cittadino deve avere, è un medico specializzato in medicina generale convenzionato con il Sistema sanitario nazionale (Ssn), che ha soprattutto il compito di tutelare la salute dei propri pazienti e che nei loro confronti ha determinati doversi da rispettare. Vediamo allora quali sono i doveri del medico di base nei confronti dei pazienti.

  • Quali sono doveri medico di base nei confronti dei pazienti
  • Cambiare medico di base se non rispetta propri doversi è possibile o no

Quali sono doveri medico di base nei confronti dei pazienti

Sono diversi i doveri che il medico di famiglia deve rispettare nei confronti dei pazienti che si affidano innanzitutto a lui nel caso di problemi di salute, a meno che non siano talmente gravi da richiedere l’immediata necessità di recarsi in ospedale.

Stando a quanto previsto dalle leggi in vigore e stabilito dal relativo Ccnl, il medico di base nei confronti dei pazienti ha il dovere di:

  • prestare attività di prevenzione;
  • eseguire diagnosi ed educazione sanitaria;
  • prescrivere terapie necessarie;
  • fare prescrizioni mediche per l’acquisto di farmaci;
  • prescrivere eventuali esami specialistici ed esami specifici;
  • fare vaccini;
  • medicare ferite e misurare la pressione;
  • compilare certificati medici per lavoro e inviarli in via telematica come previsto dalle leggi in vigore in caso di assenza dal lavoro per malattia del suo paziente;
  • rendersi reperibile in orari e giorni di reperibilità stabiliti;
  • conservare la cartella di ogni paziente, aggiornandola di volta in volta con eventuali esiti di esami diagnostici, ricoveri o visite specialistiche, in modo da avere la storia clinica, completa e sempre aggiornata del paziente stesso.

Il medico di famiglia ha, inoltre, il dovere di essere disponibile e mettere sempre a proprio agio il paziente in ogni occasione, anche nei casi in cui i pazienti si sentano a disagio nell’esporre problemi più intimi, e di garantire ai propri pazienti continuità dell’assistenza sanitaria incaricando sostituto nel caso di eventuali assenze.

Cambiare medico di base se non rispetta propri doveri è possibile o no

Se il medico scelto non dovesse soddisfarci e rispettare i propri doveri, o se si cambia residenza, è possibile cambiare medico di base. Il cambio del medico di base si può effettuare sia online, sul sito della propria Regione seguendo l’apposita procedura, o recandosi di persona presso la sede Asl di competenza per poter scegliere un nuovo medico di base. 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il