Elenco banche convenzionate 2020 per anticipo Tfs statali a cui si può richiedere

Quali sono le prime banche convenzionate per richiedere l’anticipo del Tfs agli statali fio a 45mila euro: ultime novità e tassi di interesse ancora attesi

Elenco banche convenzionate 2020 per ant

E’ possibile richiedere l’anticipo del Tfs agli statali?

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto relativo all’anticipo del Tfs agli statali fio a 45mila euro è possibile richiederlo alle prime banche convenzionate rese note anche se manca ancora la definizione dei tassi di interesse ufficiali che saranno applicato sull’anticipo richiesto.

La registrazione alla Corte dei Conti del Dpcm di giugno ha reso qualche giorno fa finalmente ufficiale la possibilità per i dipendenti pubblici di avere un anticipo fino a 45.000 euro sul Tfs, Trattamento di fine Servizio, come annunciato oltre un annoi e mezzo fa, e si attendeva solo la convenzione con l’Abi, associazione bancaria italiana, con l’elenco delle banche convenzionate 2020 a cui poter inoltrare le domande ufficiali per anticipo Tfs statali.

Vediamo quali sono le banche convenzionate 2020 a cui è possibile richiedere l’anticipo del Tfs statali fio a 45mila euro.

  • Elenco banche convenzionate 2020 per anticipo Tfs statali
  • Anticipo Tfs statali attese ancora novità dopo convenzione con banche

Elenco banche convenzionate 2020 per anticipo Tfs statali
    

Le prime banche che hanno aderito alla convenzione 2020 per la liquidazione dell’anticipo del Tfs agli statali sono:

  • Banca dei Sbillini- Credito Cooperativo di Casavecchia;
  • Banca di Carnia e Gemonese Credito Cooperativo;
  • Banca di Imola;
  • Banca Passadore;
  • Banca Popolare dell’Emilia-Romagna;
  • Banco di Lucca e del Tirreno;
  • Cassa di Risparmio di Fano;
  • Cassa di Risparmio di Ravenna;
  • Credito Siciliano;
  • Credito Valtellinese;  
  • Cassa di Risparmio della Spezia;
  • Banca Popolare Fiuladria;
  • Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza.

A queste però, stando a quanto riportano e ultime notizie, dovrebbero affiancarsene altre, per cui l’elenco dovrebbe aumentare.

Anticipo Tfs statali attese ancora novità dopo convenzione con banche

Il decreto che disciplina la liquidazione dell'anticipo del Tfs agli statali fino a 45 mila euro è stato, dunque, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 15 giugno 2020 è oggi possibile richiederlo presso le banche convenzionate che hanno sottoscritto l’accordo con la Pubblica Amministrazione.

Non sono, però, ancora stati comunicati ufficialmente i tassi di interesse che bisognerà pagare sull’anticipo che si riceverà. Stando a quanto reso noto, dovrebbero attestarsi al di sotto del 2%, intorno all'1,5% con eventuali tassi diversi a seconda della durata del piano di ammortamento. E’ bene, però, precisare che interessi pagati si possono detrarre al 50% dalla dichiarazione dei redditi.

L’anticipo del Tfs agli statali si potrà avere presentando apposita domanda di liquidazione all’Inps o all’ente previdenziale di appartenenza.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Puoi Approfondire
Ultime Notizie