Eolico domestico, nuovi sistemi realizzabili realmente e facilmente per risparmiare nel 2022

La prima regola pratica per installare correttamente un impianto eolico domestico è trovare uno spazio aperto esposto al vento. Ecco come procedere.

Eolico domestico, nuovi sistemi realizza

Nuovo sistema dell'eolico domestico: come risparmiare?

Per installare un piccolo impianto eolico domestico non è obbligatorio abitare vicino a una zona di sviluppo eolico. Tutto ciò che serve è un terreno esposto a venti forti, regolari e frequenti. Viene quindi collegato a un inverter, a sua volta connesso alla rete.

È possibile consumare energia elettrica prodotta da una fonte rinnovabile direttamente in casa. L'ultimo decennio ha visto molti di questi mezzi di produzione arrivare sul mercato energetico nazionale, in particolare con la turbina eolica domestica. L'energia eolica è un mezzo di produzione che permette di ottenere energia rinnovabile grazie ad una fonte naturale: il vento. Nell'energia eolica domestica, non si tratta di produrre più elettricità con venti record.

Come ogni sfruttamento delle energie rinnovabili, è soprattutto un giusto equilibrio tra ciò che la natura offre e la capacità degli impianti eolici. Le prestazioni di un aerogeneratore rimangono soprattutto un dato di fatto, che cambia continuamente a seconda di fattori esterni e che è specifico di ciascuno di essi. Approfondiamo meglio:

  • Nuovo sistema dell'eolico domestico: come risparmiare

  • Come installare correttamente un impianto eolico domestico

Nuovo sistema dell'eolico domestico: come risparmiare

Per installare un piccolo impianto eolico domestico non è obbligatorio abitare vicino a una zona di sviluppo eolico. Tutto ciò che serve è un terreno esposto a venti forti, regolari e frequenti. Viene quindi collegato a un inverter, a sua volta connesso alla rete.

La turbina eolica domestica è ottimizzata per fornire elettricità a una singola abitazione. Questo tipo di aerogeneratore ha una potenza generalmente compresa tra 100 W e 20 kW. Installato su un palo da 10 a 35 metri, viene utilizzato per produrre energia elettrica per il consumo in loco o rivenduto per contratto a un distributore.

La potenza nominale è costituita dalla potenza elettrica che l'aerogeneratore genererà in funzione della velocità del vento. È espresso in kilowattora. Nel caso di una turbina eolica con una potenza nominale di 1 kWh è possibile appunto produrre 1 kW di elettricità in 1 ora. Una turbina eolica può produrre tra 100 W e 20 kW. La sua potenza nominale dipende in particolare dal diametro delle sue eliche. Più è grande, maggiore è la resa.

Esistono due tipi di turbine eoliche: orizzontali e verticali. La turbina eolica orizzontale è la più conosciuta e permette migliori rese ma è anche la più costosa. La turbina eolica verticale è più conveniente. Si fissa sul tetto di casa e ha il vantaggio di funzionare anche con vento debole.

La turbina eolica è una soluzione efficace per produrre energia elettrica in modo pulito. Tuttavia, non è un modo di produzione redditizio. Le variazioni di prezzo dipendono in larga misura dalla potenza utilizzata. Il prezzo dipende anche dalla tecnologia utilizzata dalla turbina eolica. Pertanto il reddito generato dalla rivendita dell'energia elettrica prodotta potrebbe non consentire l'ammortamento dell'investimento.

Come installare correttamente un impianto eolico domestico

La prima regola pratica per installare correttamente un impianto eolico domestico è trovare uno spazio aperto esposto al vento. Per quanto potente sia, una turbina ti sarà inutile se non è installata correttamente. È quindi fondamentale misurare la qualità del vento su diversi criteri: velocità, stabilità direzionale, turbolenza.

L'efficienza di una turbina eolica domestica dipende da due tipi di fattori. Innanzitutto quelli interni specifici della turbina eolica: la sua potenza nominale, la dimensione delle sue lame, l'altezza del suo albero. Quindi i fattori esterni tra le condizioni meteorologiche, come la velocità del vento, e le condizioni geografiche, come l0ubicazione dell'aerogeneratore, che consentono di sfruttare la potenza nominale dell'aerogeneratore a una certa percentuale.

Le prestazioni di un aerogeneratore dipendono soprattutto dal dispositivo stesso. Se i fattori esterni non sono favorevoli all'installazione, non è necessario andare oltre. Ma se le cifre sono buone e il potenziale è interessante, allora è consigliabile riuscire nella propria operazione scegliendo un aerogeneratore adatto alle proprie esigenze.

L'autoconsumo consiste nel produrre la propria energia elettrica e consumarla direttamente a casa. Permette di coprire tutto il fabbisogno energetico o di soddisfarne una parte. Questo tipo di consumo è molto diffuso nelle zone rurali, soprattutto dove gli abitanti soffrono di carenza di energia.





Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il