Ernia al disco, risarcimenti e indennizzi Inail per infortunio o malattia sul lavoro

Quando e come si ha diritto a risarcimenti o indennizzi Inail per ernia del disco: tutto quello che c’è da sapere e chiarimenti

Ernia al disco, risarcimenti e indennizzi Inail per infortunio o malattia sul lavoro

Si ha diritto a indennizzo o risarcimento Inail per l’ernia del disco?

Sì: l’Inail riconosce risarcimenti e indennizzi per coloro che vengono colpiti da ernia del disco sia a causa di infortunio sul lavoro sia a causa di attività lavorativa che abbia determinato la degenerazione progressiva del disco.

 

L'ernia del disco, nota anche come ernia discale, si manifesta per la rottura di un disco vertebrale che porta alla fuoriuscita di materiale discale che, a sua volta, va a comprimere i nervi della colonna vertebrale circostanti.

Secondo alcuni medici la cura potrebbe essere la sostituzione chirurgica del disco malato con uno nuovo disco artificiale soprattutto per evitare di subire i forti dolori che solitamente si avvertono. Coloro che soffrono di ernia al disco parlando di sintomi molto dolorosi e intorpidimento. Cosa causa l’ernia del disco? E quali sono risarcimenti e indennizzi Inail per l’ernia del disco per infortunio o malattia sul lavoro?

Cause dell’ernia del disco

A causare l’ernia sono solitamente invecchiamento e deterioramento della colonna vertebrale, a causa dei nervi che con il passare del tempo diventano sempre più fragili, ma può anche essere causata anche da un'eccessiva attività fisica o da una lesione della colonna dovuta al lavoro e questo è il motivo per cui si ha diritto al risarcimento Inail per l’ernia del disco.

Del resto, l’ernia, come la lombalgia, lombo sciatalgia, o anche la scoliosi rientrano tra i mal di schiena che permettono di assentarsi dal lavoro, sempre a condizione di presentare un certificato medico che attesti l’effettiva esistenza della patologia.

Risarcimenti e indennizzi Inail per ernia del disco

L’ernia del disco permette di ottenere risarcimenti e indennizzi da parte dell’Inail sia in caso d’infortunio, cioè quando viene causata da un trauma durante lo svolgimento del lavoro, sia in caso di attività lavorativa che abbia determinato la degenerazione progressiva del disco.

Se il lavoratore, previa presentazione del certificato medico, si assenta da lavoro per dolori di mal di schiena così forti causati dall’ernia del disco da impedire lo svolgimento dell’attività lavorativa, percepisce una indennità di malattia da parte dell’Inps e l’integrazione da parte del datore di lavoro.

Se l’ernia del disco dipende da un incidente accaduto durante l’attività lavorativa, il datore di lavoro ha l’obbligo di inviare all’Inail la denuncia di infortunio sul lavoro che prevede l’indennizzo come anche nel caso di malattia sul lavoro. Prima, in realtà, per ottenere gli indennizzi Inail per le malattie professionali bisognava avere una delle malattie cosiddetta tabellate, riportate in specifiche tabelle appunto.

Ora il lavoratore può ottenere l’indennizzo Inail anche per malattie non tabellate a patto di dimostrare che l’insorgere della malattia sia stata causata dall’attività lavorativa svolta. In particolare, per l’ernia del disco del tratto lombare, l’Inail riconosce un’inabilità, cioè una riduzione della capacità lavorativa, fino al 12%, e le prestazioni economiche previste in caso d’inabilità, temporanea o permanente, che sono:

  1. indennizzo per danno biologico;
  2. rendita diretta per inabilità permanente o per inabilità temporanea assoluta;
  3. rendita unificata per accadimenti lesivi avvenuti nello stesso regime assicurativo;
  4. rendita di passaggio;
  5. assegno personale continuativo;
  6. erogazione integrativa di conclusione anno;
  7. rimborso spese di alcuni farmaci;
  8. fornitura di protesi e alcuni ausili;
  9. soggiorni termali e climatici.

Ti è piaciuto questo articolo?







Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Puoi Approfondire
Ultime Notizie