Esonero da dichiarazione dei redditi: chi non la fa?

Come funziona e perché presentare la dichiarazione dei redditi: chi deve presentarla e chi, invece, ne è esente

Esonero da dichiarazione dei redditi: chi non la fa?

A cosa serve la dichiarazione dei redditi?

La dichiarazione dei redditi rappresenta lo strumento con cui chiunque residente in Italia dichiara al Fisco i propri redditi. La dichiarazione è necessaria per il calcolo delle imposte dovute. La dichiarazione comprende tutti i redditi:

  1. redditi da lavoro e da pensione;
  2. redditi da lavoro autonomo e di impresa;
  3. redditi derivanti da terreni e fabbricati;
  4. redditi di capitale, derivanti cioè da investimenti tassati;
  5. redditi diversi, cioè non classificati altrove ma comunque percepiti nell'anno.

 

La dichiarazione dei redditi è il documento con cui il contribuente, persona fisica o persona giuridica, come società o un ente associativo, dichiara al Fisco il reddito percepito in un determinato periodo, in modo tale da permettere il calcolo dell’imposta da versare allo Stato. La dichiarazione dei redditi avviene solitamente con la compilazione del modello 730 per i lavoratori autonomi e del modello Unico per liberi professionisti e lavoratori autonomi che siano titolari di Partita Iva.

Dichiarazione dei redditi: chi deve presentarla

Stando a quanto stabilito dalla legge italiana, devono presentare la dichiarazione dei redditi tutti coloro che hanno percepito redditi imponibili nel periodo di imposta considerato e professionisti e devono presentare la relativa dichiarazione dei redditi anche in caso di perdite o in assenza di redditi. Devono, inoltre, rispettare l’obbligo di presentazione dei redditi anche:

  1. eredi;
  2. tutori;
  3. rappresentanti legali del minore e di soggetto incapace per i redditi percepiti da questi ultimi.

Dichiarazione dei redditi: chi ne è esonerato

Ci sono, però, alcuni lavoratori o categorie di lavoratori che sono esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi, sia che si faccia riferimento al modello 730 sia che si faccia riferimento al modello Unico. Rientrano tra coloro che sono esonerati dall’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi tutti coloro non imprenditori o professionisti che non abbiano redditi tassabili o percepiscano solo redditi tassati alla fonte, come i pensionati.
In particolare, sono esonerati dalla compilazione della dichiarazione dei redditi:

  1. i titolari di reddito dipendente percepito da un unico soggetto;
  2. i titolari di più redditi dipendenti, nei casi in cui il datore di lavoro abbia già provveduto al conguaglio fiscale;
  3. i titolari di redditi tassati alla fonte;
  4. i titolari di reddito da lavoro dipendente per 365 giorni, con reddito complessivo non superiore a 8mila euro;
  5. i titolari di reddito da pensione per 365 giorni, con reddito complessivo non superiore a 7.750 euro;
  6. i titolari di reddito da lavoro dipendente e reddito della casa di abitazione;
  7. i titolari di solo reddito derivante dalla casa di abitazione e pertinenze;
  8. i titolari di redditi da terreni e fabbricati, complessivamente inferiori a 500 euro;
  9. i titolari di soli redditi esenti come borse di studio o pensioni di invalidità, di guerra;
  10. i titolari di soli redditi di terreni e fabbricati non locati e soggetti al pagamento dell’Imu.

Quando si parla di immobili soggetti ad Imu, è bene precisare che il contribuente che è esonerato dalla presentazione della dichiarazione dei redditi è solo colui che possiede immobili da cui però non derivano redditi di locazione.

Ti è piaciuto questo articolo?







Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie