F24 non pagato dalla banca per errore. Chi paga per sbaglio e conseguenze

Cosa succede se la banca non paga l’F24 di un contribuente: di chi è la responsabilità, risarcimento danno e modalità online di pagamento F24

F24 non pagato dalla banca per errore. Chi paga per sbaglio e conseguenze

Cosa succede in caso di errore pagamento F2 da banca?

Se la banca per errore non paga il modello F24 regolarmente consegnato dal contribuente è responsabile del mancato pagamento di imposte o contributi e deve risarcire il contribuente del danno derivante dal pagamento in ritardo, compreso di interessi e sanzioni.

 

Cosa succede nel caso di un errore da parte della banca di pagamento dell’F24? Chi è responsabile nel caso di mancato pagamento del modello F24 da parte della banca per errore? Quando si compila il modello F24 per il pagamento di imposte e contributi spesso i contribuenti decidono di presentarlo presso la propria banca per effettuare i pagamenti dovuti. Può però capitare che la banca commetta errori e, per esempio, non trasmetta il modello F24 consegnato o non paghi quanto dovuto dal contribuente. Cosa accade quando l’F24 non viene pagato dalla banca?

  • Cosa succede in caso di errore pagamento F2 da banca e conseguenze?
  • Come pagare F24 online sul sito della propria banca?
  • Come funziona il modello F24?

Errore banca pagamento F24 e conseguenze

Il contribuente che presenta il modello F24 in banca per effettuare i relativi pagamenti dovuti, si affida alla stessa banca per la regolarizzazione della sua posizione nei confronti del Fisco. Se la banca per errore non paga il modello F24 presentato è essa stessa responsabile dello sbaglio e, stando a quanto previsto dalla legge in vigore, è tenuta anche al risarcimento del danno al contribuente, compreso di interessi e sanzioni per il pagamento in ritardo.  

In questi casi, dimostrando l’avvenuto errore da parte della banca, il contribuente non rischia alcuna conseguenza per mancato pagamento nei tempi del suo F24.

Pagare F24 direttamente online su sito banca

Per evitare eventuali errori o mancanze di pagamento del modello F24 da parte della banca, una soluzione per i contribuenti potrebbe essere quella di effettuare il pagamento di imposte o contributi dovuti direttamente in autonomia tramite il sito online della propria banca. Dopo aver debitamente e correttamente compilato il Modello F24, infatti, si può accedere alla home banking della propria banca, entrare nella sezione Bonifici e pagamenti e cercare la voce dedicata ai modelli F24.

A questo punto, dopo aver inserito i propri dati, appare un modulo simile a quello cartaceo dell’F24. Basta riportare esattamente tutti i dati presenti nel modello stampato realizzato dal commercialista o dal Caf e completare l’operazione autorizzando il pagamento inserendo il proprio codice Pin.

Con questa modalità di pagamento è impossibile incappare in errori perché una volta completata l’operazione nel giro di qualche secondo la stessa banca conferma al contribuente l’avvenuto pagamento se tutta la procedura è stata eseguita correttamente.

Ricordiamo che è possibile pagare il modello F24 direttamente online anche tramite sito di Poste Italiane, senza dover essere necessariamente titolari di un Conto di Poste Italiane, e tramite sito dell’Agenzia delle Entrate.

Come funziona il modello F24

Il Modello F24, potremmo dire, che è fondamentale per i contribuenti e così la sua regolarità per i pagamenti perché tramite questo modello si pagano imposte e contributi. Con il modello F24 si pagano, infatti:

  • Iva;
  • Irap;
  • Irpef;
  • Ires;
  • contributi e premi Inps, Inail, Enpals, Inpgi;
  • Imu,Tasi e Tares sui rifiuti;
  • altre imposte sostitutive;
  • ritenute sui redditi da lavoro e sui redditi da capitale;
  • accise;
  • imposta di consumo e di fabbricazione;
  • diritti camerali;
  • canoni di locazione Inpdap sulla base delle comunicazioni specificatamente trasmesse agli affittuari;
  • eventuali sanzioni;
  • interessi;
  • autoliquidazione da dichiarazioni;
  • ravvedimenti.

Ti è piaciuto questo articolo?







Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie