Ferie contratto metalmeccanico 2020 quanti giorni spettano e come sono pagate. Come funzionano

Come funzionano le ferie nel contratto metalmeccanico 2020, giorni previsti e quando si possono monetizzare e quando no: chiarimenti

Ferie contratto metalmeccanico 2020 quan

Quanti giorni di ferie spettano ai lavoratori con contratto metalmeccanico 2020?

Il contratto metalmeccanico 2020 prevede 4 settimane di ferie all’anno e a chi ha oltre 10 anni di anzianità di servizio al lavoratore spetta 1 giorno di ferie in più mentre a chi ha oltre 18 anni di anzianità spettano 5 settimane di ferie retribuite con la retribuzione globale di fatto.

Come maturano e quanti giorni di ferie spettano ai lavoratori con contratto metalmeccanico 2020? Ogni Ccnl prevede un determinato periodo di ferie da concedere ai propri dipendenti, un diritto irrinunciabile di tutti i lavoratori, per il recupero delle energie psico-fisiche. Generalmente il periodo di ferie in un contratto non può essere di durata inferiore alle quattro settimane. Vediamo come funzionano le ferie nel contratto metalmeccanico 2020.

  • Ferie contratto metalmeccanico 2020 quanti giorni spettano
  • Ferie contratto metalmeccanico 2020 come sono pagate

Ferie contratto metalmeccanico 2020 quanti giorni spettano

I lavoratori con contratto metalmeccanico 2020 hanno diritto a 4 settimane di ferie all’anno e a chi ha oltre 10 anni di anzianità di servizio al lavoratore spetta 1 giorno di ferie in più mentre a chi ha oltre 18 anni di anzianità spettano 5 settimane di ferie retribuite con la retribuzione globale di fatto.

Stando a quanto previsto dal Ccnl metalmeccanici 2020, le ferie previste da contratto devono essere godute per almeno due settimane di seguito durante i mesi di luglio/agosto, periodo estivo in cui generalmente l’azienda sospende la sua attività, mentre le restanti due settimane di ferie si possono godere durante il resto dell’anno, previo accordo con i datori di lavoro e in base alle esigenze aziendali.

Ferie contratto metalmeccanico 2020 come sono pagate

Le ferie nel contratto metalmeccanico sono pagate con la retribuzione globale di fatto, ad eccezione di eventuali compensi di carattere straordinario in relazione a prestazioni lavorative svolte in particolari condizioni di luogo, ambiente e tempo.

Per i lavoratori normalmente lavoranti a cottimo, per il pagamento delle ferie si paga l'utile medio di cottimo realizzato nei periodi di paga del trimestre immediatamente precedente la corresponsione delle ferie.

Se non si usufruire delle ferie maturate, queste stesse, stando alle nuove disposizioni di legge, non possono essere monetizzate a meno che non avvenga la cessazione del rapporto di lavoro. In caso di risoluzione del rapporto di lavoro, infatti, il lavoratore ha diritto a percepire il pagamento delle ferie in proporzione dei dodicesimi maturati. La frazione di mese superiore ai 15 giorni, ai fini del calcolo per il pagamento delle ferie dei lavoratori metalmeccanici, viene considerata come mese intero.

L'indennità dovuta al lavoratore per le giornate di ferie non godute è costituita dalla retribuzione giornaliera globale di fatto.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Puoi Approfondire
Ultime Notizie