Fino a quando bisogna conservare le bollette di luce e gas pagate?

Cinque anni: è questo il periodo di tempo in cui è obbligatorio tenere le bollette di luce e gas pagate. Regole in vigore

Fino a quando bisogna conservare le boll

Quanto tempo bisogna tenere le bollette di luce e gas pagate?

Stando a quanto previsto dalle norme in vigore, le bollette di luce e gas pagate devono essere conservate almeno per un periodo di tempo di 5 anni dalla scadenza e si tratta del periodo di tempo entro il quale il gestore può avere il diritto di chiedere all’utente dimostrazione della regolarità di pagamento.
 

Fino a quando è obbligatorio conservare le bollette di luce e gas pagate? Le bollette di luce e gas e relativi pagamenti rappresentano documenti personali e fiscali che, come ogni altra tipologia di documento fiscale, deve essere conservato per un determinato periodo di tempo stabilito dalla legge. 

Per ogni documento, infatti, esiste un tempo in cui è obbligatorio tenere alcuni documenti e anche alcune ricevute di pagamenti effettuati. Vediamo di seguito quali sono i tempi in cui è obbligatorio conservare le bollette di luce e gas pagate?

  • Per quanto tempo c’è obbligo di conservare bollette luce e gas pagate
  • Come ridurre i tempi per tenere bollette di luce e gas pagate


Per quanto tempo c’è obbligo di conservare bollette luce e gas pagate

Stando a quanto previsto dalle norme in vigore, le bollette di luce e gas pagate devono essere conservate almeno per un periodo di tempo di 5 anni dalla scadenza e si tratta del periodo di tempo entro il quale il gestore può avere il diritto di chiedere all’utente dimostrazione della regolarità di pagamento.

Trascorsi i cinque anni, le bollette di luce e gas pagate cadono in prescrizione, l’utente può buttarle perché il gestore non ha più diritto di chiedere dimostrazione del pagamento una volta passato il tempo stabilito dalla legge.

Precisiamo che nel caso di pagamento delle bollette di luce e gas con domiciliazione bancaria, oltre le bollette bisogna conservare anche gli estratti conto della banca che attestano gli effettivi pagamenti effettuati.

Come ridurre i tempi per tenere bollette di luce e gas pagate

Assodato che la legge prevede l’obbligo di conservazione delle bollette di luce e gas pagate per almeno cinque anni, c’è una alternativa al dover tenere accumuli di carte relative a bollette e ricevute di pagamento, che si chiama digitalizzazione.

Per evitare di tenere le bollette di luce e gas pagate che occupano solo un grande spazio e non sono altro che accumulo di carta, che nell’arco di cinque anni può arrivare ad essere di quantità davvero molto elevata, è possibile salvarle e archiviarle in maniera digitale in modo da conservare tutta la documentazione su una semplice chiavetta usb o altro supporto senza dover necessariamente conservare le copie cartacee di tutte le bollette pagate. 

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il