Forti aumenti tassi locali nel 2022 anche triplicate, ecco in quali città

Aumentano fino a triplicare le tasse locali: come e di quanto cambiano e in quali città. Chi pagherà di più

Forti aumenti tassi locali nel 2022 anch

In quali città si registreranno forti aumenti dell’Irpef locale nel 2022?

Stando a quanto riportano le ultime notizie, in alcune città italiane l’addizionale Irpef locale si prepara ad aumentare fino a triplicare in alcuni Comuni come Pordenone. Aumenti significativi si registrano, in particolare, a Palermo, Napoli, Pordenone, Torino. 
 

In quali città si registrano forti aumenti dell’Irpef locale nel 2022? E perché? Mentre il Governo Draghi, con l’approvazione della Legge di Bilancio 2022 ha ridotto le aliquote Irpef sui redditi, riducendole da cinque a quattro rispetto ai diversi scaglioni Irpef per far risparmiare sulle tasse e recuperare soldi a chi percepisce redditi medio-bassi e facendo pagare di più a chi in realtà può permetterselo, le amministrazioni locali cambiano rotta e, sul precipizio del dissesto, alzano l’Irpef locali con aumenti che quest’anno penalizzeranno i cittadini, azzerando, di fatto, le misure di sostegno fiscale decise dal governo.

Il termine per la deliberazione del bilancio di previsione degli enti locali è fissato al 31 marzo. Vediamo di seguito come e dove cambiano le aliquote Irpef locali con i rialzi.

  • Irpef 2022 come cambia a Palermo
  • Pordenone nuova Irpef 2022 aumentata
  • Aumenti Irpef a Napoli come cambia addizionale locale
  • Come cambia Irpef locale a Torino a aumenti previsti


Irpef 2022 come cambia a Palermo

Uno dei primi Comuni in Italia che ha già provveduto all’aumento dell’Irpef locale nel 2022 è il Comune di Palermo. I cittadini residenti a Palermo subiranno un notevole aumento della pressione fiscale, con il passaggio dell’Irpef locale dallo 0,8% all’1,6 o addirittura all’1,7%, aliquota che è stata considerata la più alta della storia italiana.

Aumentando in questo modo l’Irpef locale, le riduzioni fiscali applicate dal governo, quanto meno per i cittadini palermitani, si azzereranno del tutto, contribuendo, al contrario, a far pagare cifre comunque elevate ai contribuenti.

Pordenone nuova Irpef 2022 aumentata

Anche a Pordenone l’Irpef locale sale, e non di poco. Stando a quanto reso noto dalle ultime notizie, l’aliquota Irpef a Pordenone si prepara a triplicare. Il sindaco, Alessandro Ciriani, ha annunciato il passaggio dell’addizionale Irpef dallo 0,2 allo 0,6%, un aumento decisamente ‘importante’ ma deciso per mantenere, invece, invariate le tariffe per i servizi.  

Aumenti Irpef a Napoli come cambia addizionale locale

Altro Comune in difficoltà dove è stata aumentata l’addizionale Irpef è Napoli. Nel capoluogo campano, a Napoli, l’aliquota dell’addizionale Irpef comunale dovrebbe passare dall’attuale 0,80% all’1,02%, per salire ancora, il prossimo anno, all’1,21%. 

A pagare maggiormente le conseguenze di tali aumenti saranno tutti i redditi fino a 50mila euro e peggio andrà per chi percepisce redditi oltre i 60mila euro, considerando che per tale scaglione di reddito di abbassa il bonus Irpef e aumenta al massimo la quota Irpef regionale.

Nel 2023 dovrebbe, inoltre, debuttare sempre a Napoli una sorta di sovrimposta che tra Comune e Regione sarà poco inferiore al 12% dell’Irpef nazionale dovuta che toccherà i contribuenti napoletani con redditi già a partire da 20-25mila euro.

Come cambia Irpef locale a Torino a aumenti previsti

Comuni in dissesto finanziario e aumento dell'Irpef locale come piano di recupero di soldi: è quello che sta accadendo anche a Torino, dove per effetto del cosiddetto provvedimento Salva Comuni, approvato dal Parlamento con la nuova Legge Finanziaria, si prepara a salire l'Irpef.

In particolare, a Torino, per redditi da 0 a 15 mila e da 15 a 28 l’aliquota resta dello 0,8%, mentre per i redditi da 28 a 50 mila sale allo 0,95% e per quelli sopra i 50 mila al 1,05%, aumenti che per alcuni contribuenti si tradurranno certamente in maggiori versamenti.

Stando, infatti, alle stime effettuate, chi ha un reddito di 30 mila euro non subirà l’aumento dell’Irpef locale, ma non avrà i 45 euro calcolati per il taglio dell’Irpef nazionale di quest’anno, riduzione che redditi di 50 mila euro si abbassa di circa 100 euro, passando da 940 a 845 euro.

A subire le conseguenze peggiori della nuova Irpef locale a Torino saranno coloro che percepiscono redditi elevati, dai 120 mila euro in su. Con l'aumento dell'Irpef locale come stabilito, il Comune di Torino stima di recuperare 18 milioni di euro in più all’anno





Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il