Fumare su scale, in ascensore, cortile o pianerottolo condominio si può o vietato

Quali sono le parti di condominio in cui vige assoluto divieto di fumo e quali sono le aree dove si può fumare: chiarimenti e rischi

Fumare su scale, in ascensore, cortile o pianerottolo condominio si può o vietato

Si può fumare su scale, in ascensore, cortile o pianerottolo in condominio?

Stando a quanto spiegato dal Ministero della Salute, il fumo in condominio è vietato ma il divieto vale solo per le aree comuni coperte e chiuse, come appunto scale, ascensore e pianerottolo, mentre nelle aree condominiali all’aperto, come cortile o terrazzo, non vige alcun divieto di fumo.

Il divieto di fumo imperversa ormai quasi ovunque: dopo aver dato lo stop al fumo dei luoghi pubblici al chiuso già un bel po’ di tempo fa, in diversi Paesi il divieto di fumo vale anche in alcuni luoghi all’aperto, parchi e strade comprese, mentre in Italia avanzano le proposte di divieto di fumo nei luoghi all’aperto frequentati dai bambini. A far discutere sono poi le regole sul fumo in condominio. Dove si può fumare e dove è vietato fumare nelle parti comuni di un condominio?

  • Si può fumare su scale, in ascensore o su pianerottolo del condominio
  • Si può fumare in cortile di un condominio
  • Quali sono i rischi per chi fuma in condominio

Fumare su scale, in ascensore e su pianerottolo in condominio: regole

Stando a quanto spiegato dal ministero della Salute, è assolutamente vietato divieto fumare in condominio. Ma si tratta di un divieto valido per tutte le aree interne del condominio per tutelare codomini e loro salute ma anche eventuali danni a cose derivanti da sigarette spente male. Il divieto di fumo in condominio vale dunque solo nelle aree chiuse o coperte.

Ciò significa che non si può fumare per le scale, assolutamente no in ascensore e nemmeno sul pianerottolo o nell’androne delle scale.

Fumare in cortile in condominio: regole

Il divieto di fumo in condominio non si estende, però, alle zone scoperte, all’aperto e ciò significa che nonostante il regolamento di condominio prevede l’assoluto divieto di fumo, nelle aree aperte dello stesso condominio si può invece fumare.

Si può fumare, infatti, in cortile, sul terrazzo o sul lastrico solare, perché si tratta di luoghi del condominio all’aperto dove il fumo non crea fastidio e problemi a nessuno. Ricordiamo che per quanto riguarda fumare sui balconi abbiamo chiarito cosa accade in un precedente articolo.

Rischi per chi fuma in condominio

Per evitare qualsiasi problema, l’amministratore di condominio potrebbe affiggere all’interno delle aree condominiali al chiuso il cartello don il divieto di fumo e se qualche condomino viene scoperto a fumare per esempio per le scale o nell’androne potrebbe correre il rischio di dover pagare una multa di 200 euro ma anche di essere soggetto ad un’azione giudiziaria da parte dall’amministratore di condominio o anche da parte di un altro singolo condomino.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie