Furto in box, si può chiedere risarcimento al condominio o non è responsabile

Chi è responsabile se subisco un furto in box in codominio: cosa c’è da sapere, a chi rivolgersi e cosa fare. Chiarimenti

Furto in box, si può chiedere risarcimen

Si può chiedere risarcimento al condominio se si subisce un furto in box?

Chi subisce un furto in box non può chiedere il risarcimento al condominio, perché l’assicurazione di condominio copre solo i danni causati da incendio e responsabilità per danni sulle parti comuni dell’edificio o subiti dai singoli appartamenti privati e l’unico caso in cui si può ottenere il risarcimento dal condominio è quello in cui si può dimostrare che il furto in box è accaduto a causa della negligenza dell’amministratore di condominio ma in tal caso sarebbe lui direttamente responsabile chiamato a risarcire il danno.

Se dovessimo subire un furto in box a chi si può chiedere risarcimento? Può capitare di svegliarsi una mattina e trovare il proprio box aperto con cose mancanti, una bici, il proprio scooter o addirittura la propria auto. In queste circostanze ci si chiede a chi si può chiedere risarcimento e se il condominio e sia responsabile ed è bene sapere che sono diversi i casi che possono verificarsi. Vediamo allora a chi si può chiedere risarcimento nel caso di furto in box in condominio.

  • Furto in box si può chiedere risarcimento al condominio o no
  • Furto in box chiedere risarcimento all’amministratore di condominio
  • Furto in box può chiedere risarcimento all’assicurazione

Furto in box si può chiedere risarcimento al condominio o no

Nel caso si fosse vittime di un furto in box non si può chiedere il risarcimento al condominio, perché l’assicurazione di condominio copre solo i danni causati da incendio e responsabilità per danni sulle parti comuni dell’edificio o subiti dai singoli appartamenti privati.

L’unico caso in cui si può ottenere il risarcimento dal condominio è quello in cui si può dimostrare che il furto in box è accaduto a causa della negligenza dell’amministratore di condominio ma in tal caso sarebbe lui direttamente responsabile e comunque non sarebbe l’assicurazione di condominio a provvedere all’eventuale risarcimento.

Furto in box chiedere risarcimento all’amministratore di condominio

Quando si subisce un furto in box in condominio è possibile chiedere il risarcimento all’amministratore di condominio solo se si dimostra la sua responsabilità, per esempio se il furto è accaduto a causa di un guasto ad un sistema di protezione del condominio, per esempio una rete metallica o la porta che generalmente si trova per l’accesso ai box, che l’amministratore non ha provveduto a sistemare.

Tuttavia, perchè l’amministratore di condominio risarcisca il condomino che ha subito un furto in box bisogna dimostrare che:
non abbia custodito a dovere parti del condominio che hanno permesso a terzi l’accesso al box e conseguente furto;
non abbia adeguatamente vigilato nonostante eventuali segnalazioni di presenze di estranei all’interno del condominio.

Furto in box può chiedere risarcimento all’assicurazione

L’unica certezza è che nel caso di furto in box, si può chiedere il risarcimento del danno alla propria assicurazione, che copre i danni subiti compreso il furto.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il