Garanzia auto usate tra privati esiste o no. Cosa copre, durata e quando decade

Proprio quando ci sono di mezzo auto usate in cui una parte della percorrenza chilometrica è già alle spalle, la garanzia sul perfetto funzionamento è fondamentale.

Garanzia auto usate tra privati esiste o

Esiste la garanzia sulle auto usate tra privati?

Sì ed è di 24 mesi dalla data di consegna, ma tenuto conto dell'anzianità dei veicolo può essere concordata tra le parti una riduzione. In ogni caso non può mai essere inferiore a 12 mesi. Clausole che prevedono termini differenti sono considerate legalmente nulle. Il contratto tra le parti deve essere redatto in forma scritta con l'indicazione della garanzia legale.

Continua a essere costantemente attivo il mercato delle auto usate e non solo per una questione di risparmio. Ma anche per le facilitazioni concesse all'acquirente, tra cui quella della garanzia.

Poi ci sono naturalmente tutte quelle ragioni legate alla possibilità di fare proprio un modello top di gamma, con un migliore allestimento e con un maggior numero di optional, ma a un costo decisamente inferiore.

Anzi, per molti è proprio questo il solo modo per puntare a un'auto di questo tipo. La domanda che tutti gli acquirenti si pongono, indipendentemente dal tipo di venditore, è sempre la stessa: ma sono garantito nel caso si difetti, problemi e malfunzionamenti dell'auto?

Precisiamo subito che per garanzia non intendiamo le rassicurazioni verbali bensì le disposizioni di legge a favore del consumatore. Proprio quando ci sono di mezzo auto usate in cui una parte della percorrenza chilometrica è già alle spalle, la garanzia sul perfetto funzionamento è fondamentale.

In fin dei conti si tratta di trasparenza e sicurezza, fondamentali sia nel nuovo e sia nell'usato per evitare spiacevoli sorprese. Vediamo quindi i dettagli della normativa in vigore:

  • Esiste o no tra privati la garanzia auto usate
  • Garanzia auto usate, cosa copre, durata e quando decade

Esiste o no tra privati la garanzia auto usate

Nessuna incertezza perché anche nelle vendite tra privati di auto usate è prevista la garanzia. Attenzione però ai tempi perché è di 24 mesi dalla data di consegna, ma tenuto conto dell'anzianità dei veicolo può essere concordata tra le parti una riduzione. In ogni caso non può mai essere inferiore a 12 mesi.

Clausole che prevedono termini differenti sono considerate legalmente nulle. Il contratto tra le parti deve essere redatto in forma scritta con l'indicazione della garanzia legale. Deve contenere il certificato di conformità, ma anche eventuali interventi da effettuare.

Ci sono quelli discrezionali che non compromettono l'utilizzo dell'auto, quelli integrativi che possono attendere fino al tagliando successivo e quelli raccomandati che sono critici per ragioni di sicurezza.

Ed è importante sottolineare che quando si parla di garanzia legale non si fa riferimento alla mancanza di difetti, ma alla consapevolezza della loro esistenza, da comunicare al potenziale acquirente e che possono rientrare nei termini della trattativa.

Alcuni esempi sono il lettore non compatibile con cd masterizzati, indisponibilità libretto uso e manutenzione, gomma di scorta non installabile sui mozzi, funzionamento difettoso impianti ausiliari, navigatore satellitare non aggiornato, guarnizioni portiere o cofani difettose, mancato collaudo gancio di traino, fari o catadiottri da sostituire, batteria che non tiene la carica, difetti spie o strumentazione.

Garanzia auto usate, cosa copre, durata e quando decade

La garanzia sulle auto usate, anche nel caso dei modelli migliori da comprare, tiene conto della triplice distinzione tra interventi discrezionali, integrativi e raccomandati e decade al termine del periodo indicato dal contratto ovvero 24 mesi ma riducibili fino a un minimo di 12 mesi.

Accanto alla garanzia legale c'è il concetto di conformità che fa riferimento ai difetti legati alla normale usura del veicolo.

Pensiamo ad esempio alla mancanza o non funzionalità della chiave per smontaggio gomme o chiave antifurto bulloni in lega, spegnimento artificiale spie di avaria con aggiunta di elementi quali resistenze e simili, presenza di modifiche alle centraline o parti meccaniche per l'incremento di potenza o riparazioni carrozzeria scadenti o disallineamento battute cofani e portiere.

Tra i casi più comuni rientrano le pasticche o i dischi da sostituire a percorrenza ravvicinata, corrosione o danneggiamenti parti strutturali del veicolo, numero di precedenti proprietari maggiore del dichiarato, ammortizzatori da sostituire a percorrenza ravvicinata.

Oppure tappezzeria usurata in aree non immediatamente visibili, indisponibilità chiave esclusione suoneria antifurto, mancata effettuazione tagliandi o documentazione, gomme o cerchi di misura non ammessa dal libretto, mancata revisione se scaduta al momento della consegna.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il
Ultime Notizie