Genitori devono pagare per i debiti dei figli maggiorenni o no

I debiti dei figli maggiorenni non devono essere pagati dai genitori: cosa prevedono le norme in vigore e casi da conoscere

Genitori devono pagare per i debiti dei

I genitori devono pagare per i debiti dei figli maggiorenni o no?

Stando a quanto previsto dalle norme in vigore, i debiti dei figli maggiorenni non ricadono mai sui genitori, per cui i genitori non sono tenuti a pagare per i debiti dei figli maggiorenni, come invece la legge vuole per i figli minorenni.

Quando un figlio contrae debiti, la domanda che ci si pone è se ne siano responsabili i genitori e si tratta di un dubbio plausibile soprattutto nel caso in cui i debiti siano di un figlio minorenne. Stando a quanto previsto, infatti, dalle regole in vigore, se un debito, che è considerato un impegno di natura civile, viene contratto da un figlio minorenne, i genitori sono tenuti a pagare ed è anche possibile per i genitori riuscire ad annullare un contratto stipulato da un minore perchè concluso da un soggetto incapace.

Ma cosa succede se i debiti vengono contratti da figli maggiorenni? I genitori sono tenuti a pagare anche per i debiti dei figli maggiorenni?

  • Genitori devono pagare per i debiti dei figli maggiorenni o no
  • Casi in cui genitori rispondono dei debiti dei figli maggiorenni

Genitori devono pagare per i debiti dei figli maggiorenni o no

Le norme in vigore stabiliscono che i debiti dei figli maggiorenni non ricadono mai sui genitori, per cui i genitori non sono tenuti a pagare per i debiti dei figli maggiorenni, come invece la legge vuole per i figli minorenni.

Casi in cui genitori rispondono dei debiti dei figli maggiorenni

Se la legge prevede, dunque, che i figli maggiorenni siano responsabili dei propri debiti e provvedano al relativo pagamento, esistono casi in cui i genitori devono necessariamente rispondere dei debiti dei figli pur se maggiorenni. E sono i casi in cui i figli maggiorenni vivono e hanno la residenza ancora a casa dei genitori.

In presenza, infatti, di debiti non pagati da parte dei figli maggiorenni, i creditori possono procedere con il pignoramento mobiliare che l’ufficiale giudiziario notifica presso la casa di residenza del figlio maggiorenne debitore che è quella dei genitori.

Ciò significa che i beni pignorabili sono quelli presenti in casa dei genitori e che appartengono proprio a questi ultimi ed è in questo caso che i genitori si ritrovano nella condizione di dover pagare per i debiti del figlio maggiorenne e hanno la responsabilità civile per il mancato pagamento del debito, che rappresenta da parte del figlio maggiorenne la violazione di un obbligo previsto dal diritto privato.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie