I 5 modi per togliere graffi sull'auto sul parabrezza in modo economico e fai da te

Se un graffio è nel campo visivo del guidatore o anche del passeggero, può causare un rischio maggiore o minore in termini di sicurezza. Ecco come intervenire.

I 5 modi per togliere graffi sull'auto s

Graffi sul parabrezza dell'auto, come toglierli?

Per rimuovere i graffi da un parabrezza è possibile utilizzare dei kit antigraffio appositamente studiato per questo scopo o anche numerosi rimedi naturali.

Il parabrezza si graffia facilmente e il minimo segno è visibile. Fortunatamente, i graffi sul vetro possono essere rimossi se sono superficiali e poco profondi. Sono numerose le ragioni che possono portare a un parabrezza graffiato.

Le spazzole dei tergicristalli usurate sono ade esempio una delle cause più frequenti. Una lama di gomma viene sistematicamente danneggiata a causa di vari fenomeni, come le condizioni atmosferiche, l'inquinamento, la polvere e l'usura naturale e di conseguenza può lasciare tracce sul parabrezza.

I chicchi di grandine possono causare graffi o addirittura urti o crepe più gravi sul parabrezza. In ogni caso, è ben precisare che un graffio su un parabrezza non è considerato un vetro rotto. Approfondiamo piuttosto:

  • Graffi sul parabrezza dell'auto, come toglierli

  • Come ridurre al minimo il rischio di graffi sul parabrezza

Graffi sul parabrezza dell'auto, come toglierli

Per rimuovere i graffi da un parabrezza è possibile utilizzare un kit antigraffio appositamente studiato per questo scopo. Più esattamente, usare un panno morbido imbevuto di una sostanza realizzata ad hoc e quindi strofinare meticolosamente il parabrezza dell'auto con piccoli movimenti circolari. Dopodiché pulire il parabrezza con carta di giornale imbevuta di acquaragia, infine lavare e risciacquare.

A seconda della profondità dei graffi osservati, possono essere efficaci anche altri metodi: graffi molto leggeri possono essere trattati con una spugna imbevuta di una miscela di acqua calda e bicarbonato o anche con il dentifricio. Applicarlo sul vetro graffiato con movimenti circolari per una decina di secondi. Il graffio dovrebbe scomparire. Quindi rimuovere i residui di dentifricio con un po' d'acqua.

Su un panno, mettere qualche goccia di olio vegetale. Strofinare delicatamente la superficie di vetro graffiata per rimuovere i segni di abrasione. Questi possono riapparire in seguito. In tal caso, rinnovare l'applicazione. Unire il bicarbonato di sodio con qualche goccia d'acqua in una piccola ciotola, fino a formare una pasta. Con il dito far cadere un po' di questa pasta sul vetro graffiato e strofinare con movimenti circolari con un panno pulito.

Questo sistema luciderà la superficie e rimuoverà i graffi. Rimuovere l'impasto rimanente con un altro panno umido. La vaselina può essere applicata su graffi superficiali con un panno morbido. Strofinare delicatamente con movimenti circolari. L'effetto del prodotto, invece, è temporaneo, come l'olio vegetale. Ripetere l'operazione non appena i graffi ricompaiono.

Come ridurre al minimo il rischio di graffi sul parabrezza

Se un graffio è nel campo visivo del guidatore o anche del passeggero, può causare un rischio maggiore o minore in termini di sicurezza. Può infatti ostacolare la visibilità dell'automobilista e disturbare la sua concentrazione. Al contrario, i micrograffi nascosti al di fuori del campo visivo non hanno impatto e non presentano alcun rischio.

Al fine di ridurre al minimo il rischio di finire con vetri graffiati o altri danni al parabrezza, è possibile adottare consigli di prevenzione. Si tratta, ad esempio, di mantenere la distanza dal veicolo che precede sulle superstrade, per evitare il più possibile di subire l'urto della ghiaia proiettata. È inoltre necessario controllare regolarmente che non ci siano scheggiature sul parabrezza per evitare che un piccolo urto si trasformi in una crepa. Sebbene sia spesso possibile riparare un impatto, un parabrezza incrinato richiede la sostituzione del vetro.

A proposito di prevenzione, se le spazzole del tergicristallo non puliscono più correttamente e si nota una mancata corrispondenza nelle aree pulite del parabrezza, di solito è dovuto all'invecchiamento della gomma. La lama può arrivare fino alla lacerazione e di conseguenza la struttura della spazzola del tergicristallo può sfregare sul vetro e provocare graffi più o meno significativi. L'inquinamento quotidiano e il cambiamento di temperatura danneggiano i pennelli e questi tipi di fenomeni favoriscono l'indurimento della spazzola del tergicristallo.





Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il