I migliori Etf 2020-2021 per investire nel petrolio. Lista e confronto

Quando è il momento migliore per investire negli Etf del settore petrolio? Qual è il momento peggiore per investire? Cosa fare se si possiede già uno di questi fondi?

I migliori Etf 2020-2021 per investire n

Quali Etf 2020-2021 per investire nel petrolio?

La sfida per gli investitori sta nel trovare aziende in grado di navigare con profitto nel mercato petrolifero. Ma può essere difficile a causa di una serie di fattori, tra cui la volatilità del prezzo del petrolio, i costi in aumento, i problemi di gestione, l'accesso al capitale. Tra gli Etf da monitorare ci sono Energy Select Sector SPDR Fund, Invesco S&P SmallCap Energy ETF, ProShares Ultra Bloomberg Crude Oil, ProShares UltraShort Bloomberg Crude Oil, United States Oil Fund, LP, WisdomTree Brent Crude Oil.

Il petrolio ha da sempre i suoi alti e bassi e nessuno sa dove quale sarà il suo destino a lungo termico. La nostra è infatti un'era che presta maggiore attenzione all'efficienza energetica e alla transizione dai combustibili fossili verso fonti di energia più pulite.

Ma è innegabile che a breve termine, il petrolio greggio ha il potenziale per muoversi con grandi risultati, anche nell'ottica di investimenti in Etf. Quando i prezzi del greggio aumentano, anche il valore di questi contratti aumenta, senza troppe preoccupazioni sulle imprevedibilità di una società quotata in borsa.

In ogni caso, prima di investire in uno di questi titoli legati al petrolio occorre capire come funziona questo strumento per evitare di fare errori da pagare a caro prezzo. Di base gli Etf sul prezzo del petrolio tentano di seguire il prezzo del petrolio, consentendo agli investitori di trarre profitto dal suo aumento o calo. Analizziamo nel dettaglio

  • Quali Etf 2020-2021 per investire nel petrolio
  • Perché investire nel petrolio con gli Etf 2020-2021

Quali Etf 2020-2021 per investire nel petrolio

Il petrolio è una delle più grandi industrie del mondo. Date le sue dimensioni e l'importanza per l'economia globale, molti investitori desiderano una certa esposizione al mercato petrolifero nel loro portafoglio. Tuttavia, può essere molto difficile scegliere i giusti titoli petroliferi a causa della complessità e della volatilità del settore.

I prezzi del petrolio possono subire oscillazioni poderose che apparentemente provengono dal nulla. Un modo in cui gli investitori possono evitare di scegliere lo stock di petrolio sbagliato investendo in un fondo negoziato in borsa (Etf) incentrato sull'industria petrolifera.

Ma ci sono alcune domande a cui occorre rispondere in maniera preventiva. Quando è il momento migliore per investire negli Etf del settore petrolio? Qual è il momento peggiore per investire? Cosa fare se si possiede già uno di questi fondi? Ecco, occorre investire in un Etf sul petrolio solo quando sono stati compresi rischi e remunerazioni.

La "regola" generale suggerisce che è meglio acquistare un Etf sul petrolio quando il prezzo futuro sarà inferiore a quello corrente. Ecco quindi che alcune delle soluzioni più interessanti:

  • Energy Select Sector SPDR Fund (XLE)
  • Invesco S&P SmallCap Energy ETF (PSCE)
  • ProShares Ultra Bloomberg Crude Oil (UCO)
  • ProShares UltraShort Bloomberg Crude Oil (SCO)
  • United States Oil Fund, LP (USO)
  • WisdomTree Brent Crude Oil

Alcune regole comuni sono di fondamentale conoscenza: gli investitori pagano una commissione ai gestori di Etf per gestire il fondo. Più basse sono meglio è perché a lungo termine incideranno sul rendimento di un investitore.

La liquidità del trading può essere un problema con Etf più piccoli, motivo per cui è meglio scegliere un fondo più grande. Prestare attenzione alla fase di analisi: la maggior parte degli Etf traccia un benchmark, che si tratti del prezzo del petrolio o di un indice di mercato.

Perché investire nel petrolio con gli Etf 2020-2021

La sfida per gli investitori sta nel trovare aziende in grado di navigare con profitto nel mercato petrolifero. Ma può essere difficile a causa di una serie di fattori, tra cui la volatilità del prezzo del petrolio, i costi in aumento, i problemi di gestione, l'accesso al capitale.

Questi problemi hanno influito sulla capacità di alcune compagnie petrolifere di fare proditti anche durante i periodi di aumento dei prezzi del petrolio. Di conseguenza, alcuni investitori hanno avuto ragione nel ritenere che l'industria petrolifera avrebbe continuato ad espandersi, ma hanno comunque perso denaro acquistando azioni petrolifere sbagliate.

Chi vuole investire in petrolio, ma non detenere il prodotto può acquistare un fondo negoziato in borsa. Tuttavia, anche quando si investi in un Etf sul petrolio non si sta acquistando il prodotto indirettamente perché non è questa la funzione degli Etf. Piuttosto acquista uno o più contratti futures.

Questi consentono al proprietario del contratto di bloccare il prezzo che pagherà in futuro alla scadenza del contratto. Ma poiché un Etf non intende mai prendere possesso del prodotto, il gestore del fondo venderà il contratto futures poco prima che scada e lo sostituirà con un contratto in futuro.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il
Ultime Notizie