Isee 2019, quali documenti servono e necessari

A cosa serve il modello Isee 2019 e quali documenti è necessario presentare per il suo calcolo: lista per richiedente e nucleo familiare

Isee 2019, quali documenti servono e necessari

L’Indicatore della Situazione Economica Equivalente, Isee, permette ai cittadini di accedere prestazioni agevolate, godendo di particolari detrazioni fiscali agevolate. Il calcolo Isee 2019 può essere effettuato da Caf e commerciali o altri professionisti abilitati ma anche dall’Inps grazie all’incrocio di informazioni detenute dalle diverse banche dati come Inps stesso, Agenzia delle Entrate e informazioni autodichiarate da colui che richiedere il modello Isee.

Isee 2019: documenti necessari

Per il calcolo Isee 2019 è necessario che il cittadino richiedente presenti determinati documenti: sono una lunga lista di documenti, in realtà, ma tutti importanti per la determinazione dell’Indicatore della situazione economica equivalente e per definire chi ha diritto a prestazioni sociali agevolate, dagli assegni familiari al bonus bebè, a detrazioni per tasse universitarie e altro ancora.

I documenti che bisogna presentare per il modello Isee 2019 sono:

  1. codice fiscale e documento d’identità del richiedente Isee;
  2. codice fiscale di tutti i componenti del nucleo familiare ed eventualmente del coniuge non residente e del figlio a carico non residente;
  3. contratto di affitto registrato nel caso in cui si sia in locazione;
  4. ultima dichiarazione dei reddito con modello 730, modello Unico, o modelli Cud;
  5. certificazioni e/o altra documentazione attestante compensi, indennità, trattamenti previdenziali e assistenziali;
  6. redditi esenti da imposte, borse e/o assegni di studio, assegni di mantenimento per coniuge e figli, compensi erogati per prestazioni sportive dilettantistiche;    
  7. documenti sul patrimonio mobiliare sia del richiedente Isee sia del suo nucleo familiare, come conti depositi bancari o postali, l obbligazioni, azioni, BOT, fondi di investimento, altri prodotti di investimento, anche se detenuti all’estero;
  8. saldo e giacenza media annua o estratti conto trimestrali o mensili;
  9. targa o estremi di registrazione al P.R.A. e/o al R.I.D. di autoveicoli e motoveicoli di cilindrata pari o superiore a 500cc, di navi e imbarcazioni;
  10. lavoratori autonomi e società devono presentare il patrimonio netto risultante dall’ultimo bilancio presentato, cioè la somma delle rimanenze finali e dei beni ammortizzabili al netto degli ammortamenti;
  11. certificati catastali, atti notarili di compravendita, successioni, e/o altra documentazione sul patrimonio immobiliare, anche se detenuto all’estero;
  12. certificazione della quota capitale residua dei mutui stipulati per l’acquisto e/o la costruzione degli immobili di proprietà;
  13. nei casi di presenza di disabili in famiglia, è richiesta la certificazione della disabilità che riporti l’ente che ha rilasciato la  stessa certificazione, con numero del documento e data del rilascio, ed eventuali spese pagate per il ricovero in strutture o per l’assistenza personale;
  14. i residenti in Trentino devono obbligatoriamente dichiarare tutte le indennità provinciali percepite, come assegno regionale, assegno per le famiglie numerose, redditi di garanzia.

Isee 2019: chi può richiederlo

Possono richiedere il modello Inps a Caf, commercialisti o Inps tutti i cittadini contribuenti facenti parte del nucleo familiare, tramite la compilazione di un modulo DSU (Dichiarazione Sostitutiva Uncia), documento che contiene i dati anagrafici, reddituali e patrimoniali del nucleo familiare, sia del richiedente Isee sia degli altri componenti del suo nucleo familiare. La Dsu può essere presentata direttamente online o ai vari centri Caf, agli uffici degli enti che erogano le prestazioni richieste, o direttamente alla sede Inps di appartenenza

Ti è piaciuto questo articolo?







Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie