La quattordicesima esiste e viene pagata se si va in pensione con opzione donna, ape social o quota 100?

Quando si ha diritto a ricevere la quattordicesima sulla pensione e cosa accade nei casi di pensione con opzione donna, quota 100 e ape social

La quattordicesima esiste e viene pagata

La quattordicesima esiste se si va in pensione con opzione donna, ape social o quota 100?

La quattordicesima per chi va in pensione con opzione donna, ape social o quota 100 non esiste perché si tratta di una mensilità aggiuntiva erogata automaticamente e nel mese di luglio ai pensionati che abbiano almeno compiuto 64 anni di età, oltre che soddisfare specifici requisiti reddituali, e quota 100, opzione donna e ape social sono sistemi che permettono di anticipare l’uscita dal lavoro prima del compimento dei 64 anni di età, per cui non danno diritto alla quattordicesima.

Anche i pensionati come i lavoratori dipendenti hanno diritto a percepire la quattordicesima mensilità, ma esattamente come per i lavoratori dipendenti, anche per i pensionati, la quattordicesima non spetta a tutti ma solo se si soddisfano determinate condizioni di carriera lavorativa e redditi. Vediamo di seguito se la quattordicesima viene pagata se si va in pensione con opzione donna, ape social e quota 100.

  • Quattordicesima pensione quando viene pagata
  • Quattordicesima esiste per pensione con opzione donna, ape social o quota 100

Quattordicesima pensione quando viene pagata 

La quattordicesima sulla pensione come mensilità aggiuntiva spetta ai pensionati che hanno almeno 64 anni e che percepiscono redditi inferiori a due volte il minimo, cioè circa mille euro al mese. 

Entrando più nel dettaglio, ogni mese di luglio, la quattordicesima viene pagata in automatico dall’Inps ai soggetti beneficiari che lo stesso Istituto ‘riconosce’, senza necessità di presentare alcuna domanda, ma esclusivamente sulla base dei redditi dei pensionati relativi agli anni precedenti e che l’Inps conosce o dalle dichiarazioni dei redditi che alcuni pensionati devono fare o, in alternativa, incrociando i dati con quelli in possesso di Agenzia delle Entrate.

Quattordicesima esiste per pensione con opzione donna, ape social o quota 100

La quattordicesima sulla pensione spetta ai pensionati titolari dei seguenti trattamenti:

  • pensione di vecchiaia;
  • pensione anticipata (a 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e a 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne);
  • pensione di invalidità o di inabilità;
  • pensione ai superstiti;

Non spetta, invece, ai pensionati che percepiscono trattamenti assistenziali, come pensioni di invalidità civile, rendite Inail, assegni sociali, trattamenti non erogati dall’Istituto Previdenziale.

Alla luce di quanto spiegato, se si va in pensione con quota 100, opzione donna, ape social, la quattordicesima non viene pagata almeno fino al momento del raggiungimento dei 64 anni o dei normali requisiti richiesti per la pensione di vecchiaia, vale a dire 67 anni di età e almeno 20 anni di contributi, e sempre a condizione che si soddisfino i requisiti reddituali richiesti. 

Non per il fatto di percepire specifici trattamenti pensionistici, allora si ha diritto alla quattordicesima sulla pensione, così come accade invece per la tredicesima. Se, infatti, non si raggiungono almeno i 64 anni di età non si ha diritto alla quattordicesima e, come ben noto, per andare in pensione con quota 100 (a 62 anni di età e 38 di contributi), opzione donna (a 58 e 59 anni rispettivamente per lavoratrici dipendenti a autonome e almeno 35 anni di contributi) e ape social (a 63 anni di età e con almeno 30 anni di contributi) non si raggiungono i 64 anni di età. 
 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il