Lavori estivi, quale contratto è il migliore e più conveniente da fare

Qual è la migliore tipologia di assunzione per lavoratori estivi: caratteristiche e vantaggi dei vari contratti possibili

Lavori estivi, quale contratto è il migliore e più conveniente da fare

Quali sono i contratti per assunzioni per lavori stagionali?

I lavoratori stagionali possono essere assunti con diverse forme contrattuali, come contratto stagionale o a chiamata o anche di apprendistato, ma risulta difficile dire quale sia in assoluto la migliore forma di contratto perché molto dipende da attività ed esigenze del datore di lavoro.

 

Ormai nel pieno della stagione estiva, sono tantissimi soprattutto i giovani impiegati nei cosiddetti lavori estivi ma per cui spesso si pone la questione della migliore assunzione e del sistema più conveniente per chi lavora nel periodo estivo e per i datori di lavoro. In realtà, potremmo dire che non esiste una forma migliore e più conveniente di assunzione per lavori estivi ma molto dipende da tipo di attività da svolgere ed esigenze del datore di lavoro. Pagamento con voucher Inps o contratti a tempo determinato: qual è la migliore tipologia di contratto per chi si appresta a svolgere un lavoro stagionale?

Lavoro estivo: regole contratto lavoro stagionale

Il contratto di lavoro stagionale è una tipologia di contratto di lavoro subordinato a tempo determinata che però non prevede una durata massima di 36 mesi, non prevede il pagamento Inps dell’aliquota aggiuntiva Naspi dell’1,40%, non prevede il limite massimo di assunzioni a termine, pari al 20% del numero dei lavoratori a tempo indeterminato in azienda, e può essere sia a tempo pieno che part time.

Il contratto a tempo indeterminato stagionale prevede però sconti sui contributi da pagare all’Inps e gli incentivi all’assunzione di donne e over 50 disoccupati, donne senza lavoro da almeno due anni, donne disoccupate da almeno 6 mesi residenti in una regione svantaggiata, bonus Garanzia Giovani, per lavoratori con profilazione alta e molto alta, se assunti con contratto di durata di almeno 6 mesi.

Il contratto stagionale prevede per il datore di lavoro anche il bonus disabili, riconosciuto per lavoratori con disabilità intellettiva e psichica superiore al 45% e a condizione che il contratto abbia una durata pari ad almeno 12 mesi. Il contratto stagionale, dunque, prevede una serie di garanzie per i lavoratori estivi che prevedono, tra le altre, anche il riconoscimento di ferie, permessi e malattia e la possibilità di presentare le dimissioni entro il periodo di prova, se previsto.

Voucher per lavori estivi

Anche per i lavori estivi i voucher, che sono una forma di pagamento ma non contrattuale, sono molto usati come sistema di retribuzione: il voucher ha un valore di 10 euro, di cui 7,50 per lavoratore e la restante parte per Inps e Inail e non prevede il versamento di imposte perché il lavoro accessorio prestato con voucher è esentasse. Per poter usare i voucher per il pagamento delle prestazioni lavorative estive, però, il lavoratore non può incassare più di 2000 euro netti da una singola azienda e l’importo totale dei compensi annui non può superare i 7.000 euro netti.

Lavori estivi: contratto di apprendistato

Per l’assunzione dei lavoratori estivi è possibile anche stipulare un contratto di apprendistato, che prevede il pagamento di aliquote Inps molto basse e vantaggi per il datore di lavoro che può beneficiare di alcune agevolazioni retributive e contributive, la sua retribuzione dipende da diversi elementi, come tipo di apprendistato e livello di apprendimento.

Il contratto di apprendistato garantisce, d’altro canto, al lavoratore il diritto ad avere contributi Inps, copertura assistenziale in caso di malattia e di maternità, assicurazione contro le malattie (anche professionali), l’invalidità, la vecchiaia e gli infortuni sul lavoro, ammortizzatori sociali non ordinari e, inoltre, in caso di malattia o di altra causa di sospensione involontaria dell’apprendistato superiore a 30 giorni, è possibile prolungare il periodo di apprendistato.

Ti è piaciuto questo articolo?







Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Puoi Approfondire
Ultime Notizie