Lavori facciata condominio chi paga se deliberati dal condominio prima compromesso acquisto casa

Tocca esclusivamente al proprietario pagare lavori per facciata condominio prima del compromesso per l’acquisto di casa: nessun costo a carico dell’acquirente

Lavori facciata condominio chi paga se d

Chi paga per lavori sulla facciata di un condominio se deliberati prima del compromesso per l’acquisto di casa?

Stando a quanto previsto dalle norme in vigore, se i lavori sulla facciata di un condominio vengono deliberati prima del compromesso per l’acquisto di casa, che altro non è che il contratto preliminare che impegna alla compravendita venditore e acquirente senza però alcun ufficiale passaggio di proprietà che si verifica esclusivamente dopo la firma del rogito di casa, paga il proprietario. 
 

Abbiamo trovato la casa dei nostri sogni ma dobbiamo ancora firmare il compromesso e nel frattempo abbiamo saputo che il condominio della nuova casa ha approvato la delibera per effettuare lavori di rifacimento della facciata dell’edificio condominiale. 

La prima domanda che può venire in mente è se dobbiamo contribuire alla spesa essendo interessati ad una casa proprio in quel condominio e dove probabilmente andremo a vivere proprio mentre si stanno facendo i lavori. Vediamo allora di seguito a chi tocca pagare per lavori di rifacimento della facciata di un condominio prima del compromesso per l’acquisto di casa.

  • Chi paga lavori facciata condominio se deliberati prima del compromesso per l’acquisto di casa
  • Fasi acquisto casa per pagamento lavori facciata condominio 


Chi paga lavori facciata condominio se deliberati prima del compromesso per l’acquisto di casa

Quando si devono fare lavori che interessano la facciata di un condominio è bene sapere che esistono regole specifiche che ne stabiliscono i pagamenti. Per esempio, se si tratta di una casa in affitto, i lavori sulla facciata del condominio devono essere pagati esclusivamente dal proprietario di casa e nulla spetta all’inquilino.

Nel caso di una casa in vendita, i lavori sulla facciata del condominio che vengono deliberati prima che si faccia il compromesso per l’acquisto di casa devono essere pagati venditore. In particolare, stando a quanto previsto dalle norme in vigore, se la delibera di approvazione dei lavori sulla facciata del condominio è successiva al compromesso e anteriore al rogito, il costo dei lavori è a carico del venditore e non dell'acquirente.

Se i lavori sulla facciata di un condominio vengono deliberati prima del compromesso per l’acquisto di casa, che altro non è che il contratto preliminare che impegna alla compravendita venditore e acquirente senza però alcun ufficiale passaggio di proprietà che si verifica esclusivamente dopo la firma del rogito di casa, paga il proprietario. 

Fasi acquisto casa per pagamento lavori facciata condominio 

Il compromesso, o contratto preliminare, è il secondo passo, dopo una eventuale proposta di acquisto, nella procedura di compravendita di una casa che si conclude ufficialmente e definitivamente solo con la firma del rogito. 

Il compromesso è solo un accordo con cui venditore e acquirente, di comune accordo, si impegnano nella stipula di un contratto di compravendita. Generalmente il compromesso si fa alla presenza di un notaio, anche se non è obbligatorio che ciò avvenga. Nessuna legge impone, infatti, di fare un contratto preliminare di vendita davanti ad un notaio, cosa invece obbligatoria e necessaria per la firma del rogito che è il passo che sancisce il definitivo passaggio della proprietà da venditore ad acquirente chiudendo così la compravendita.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il