Le city car più economiche e convenienti da comprare in vendita nel 2021. Prezzi, modelli e marche a confronto

Le city car piacciono a guidatori uomini e donne per comodità e affidabilità. Sono facili da parcheggiare, modulari e ben attrezzate.

Le city car più economiche e convenienti

Quali sono i modelli city car più economiche e convenienti?

Per sfruttare le dimensioni minime con il massimo spazio interno, Citroen C1 (da 11.500 euro), Peugeot 108 (da 13.600 euro) o Renault Twingo (da 12.900 euro).

Come suggerisce il nome, le city car sono la scelta preferita degli automobilisti che vivono in città per i loro bassi consumi ed emissioni inquinanti. Se in passato erano confinati al centro della città, ora sono il più funzionali, con un'abitabilità ben studiata, un'ottima insonorizzazione e un'ampia dotazione di comfort. Al punto da essere accostate ai veicoli più grandi.

Le city car possono essere utilizzati per tragitti extraurbani giornalieri o anche lunghi viaggi su strada per weekend o festività, sarà comunque necessario aver scelto un motore adeguato.

L'acquisto va ponderato con attenzione perché è fonte di piacere e un investimento importante. Per fare la scelta giusta, occorre pensare alle proprie esigenze e all'utilizzo. Quale fonte di alimentazione scegliere? Cambio manuale o cambio automatico? Prima di tutto, definire il tuo budget e in base a esso definire le caratteristiche della futura city car: dimensioni, utilizzo ma soprattutto scegliere un modello che piaccia a tutta la famiglia. Approfondiamo nei dettagli:

  • Prezzi e modelli city car più economiche e convenienti

  • City car 2012 da comprare a confronto

Prezzi e modelli city car più economiche e convenienti

Le city car piacciono a guidatori uomini e donne per comodità e affidabilità. Sono facili da parcheggiare, modulari e ben attrezzate. Prima di acquistare una city car, occorre chiedersi che tipo si sta cercando: piccola utilitaria, piccola family car, piccola auto multiuso.

In questo modo sarà più semplice scegliere un tipo di corpo che non farà scendere a compromessi in seguito. Poi pensare all'ambiente in cui viene utilizzato il veicolo, pochi chilometri e molte città, un'auto a benzina o anche elettrica è l'ideale.

Per sfruttare le dimensioni minime con il massimo spazio interno, Citroen C1 (da 11.500 euro), Peugeot 108 (da 13.600 euro) o Renault Twingo (da 12.900 euro). Per una personalizzazione trendy ci sono DS3 (da 26.000 euro) o Fiat 500 (da 15.500 euro). Per il consumo, sono economici: gli ibridi hanno un consumo di carburante molto basso, così come i motori a benzina ben progettati.

Per i viaggi regolari su brevi distanze, puoi scegliere city car elettriche pratiche e manovrabili come Citroen C Zero, Peugeot ION o BMW I3 (da 40.600 euro). Tra i modelli più venduti, sebbene di dimensioni maggiori, ci sono Citroen C3 (da 14.400 euro), Peugeot 208 (da 16.000 euro) e Renault Clio (da 16.400 euro).

Essendo la città luogo di predilezione per le piccole auto urbane meglio optare per un modello dotato di protezioni sulle parti della carrozzeria per evitare segni e graffi.

D'altra parte, i fari allo xeno non saranno necessariamente giustificati, ma un radar per la retromarcia o l'assistenza al parcheggio saranno sempre molto utili e una garanzia di sicurezza. Infine, lo stop and start non solo porterà un grande comfort di guida, ma farà anche risparmiare carburante in città.

Prezzi e modelli city car più economiche e convenienti

Funzionali, pratiche e maneggevoli, le strade urbane sono il terreno preferito delle city car. Offrono una grande versatilità con un formato equivalente a quello delle vecchie compatte combinando un formato adatto alla città e una versatilità sufficiente per prendere la strada.

I paesi europei sono ostili alla presenza di veicoli diesel nelle città, quindi è preferibile scegliere un motore a benzina per le city car. In termini di rivendita, il diesel rischia di essere sempre più bandito dalle aree urbane, un veicolo a benzina sarà rivenduto più facilmente. Il diesel può essere possibile se si ha intenzione di percorrere molti chilometri fuori città e mantenere il veicolo per molto tempo.

Anche le auto ibride possono essere un'alternativa, il loro consumo è paragonabile a quello dei diesel e il loro prezzo di acquisto tende ad avvicinarsi a loro. Allo stesso tempo, si può optare per un cambio automatico, molto di moda, sono sempre più richiesti e sempre meglio progettati. Gli ultimi modelli non portano più a consumi eccessivi o scatti e offrono un piacere di guida notevolmente migliore quando il traffico non è regolare.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il