Le responsabilità del garante di un mutuo e rischi che corre. Tutti i casi 2022 secondo leggi

Il ruolo del garante di un mutuo è estremamente delicato in quanto nel caso di mancato pagamento delle rate diventa il responsabile diretto nei confronti della banca.

Le responsabilità del garante di un mutu

Garante di un mutuo, quali sono responsabilità e rischi?

Il garante di un mutuo è un vero e proprio debitore che risponde personalmente delle rate non corrisposte. Il principale rischio a cui va incontro è relativo al proprio reddito e dunque al proprio patrimonio.

La figura del garante del mutuo è spesso indispensabile per ottenere il via libera al finanziamento da parte della banca. Pensiamo ad esempio all'acquisto di una casa da parte di un figlio che, se privo di un'occupazione stabile, si troverebbe in una situazione di evidente difficoltà. Ma la stessa situazione si potrebbe replicare nel caso di una giovane coppia. Qui entra in gioco il garante che può appunto facilitare l'erogazione di un mutuo da parte dell'istituto di credito.

Lo può fare solo se è in possesso delle caratteristiche richieste. Le banche chiedono infatti rassicurazioni in merito al rimborso del prestito concesso e tra i parametri presi in considerazione ci sono capacità di rimborso, età, affidabilità, reddito, patrimonio immobiliare e storia creditizia. Approfondiamo quindi:

  • Garante di un mutuo, quali sono responsabilità e rischi

  • Garante di un mutuo e fideiussore secondo leggi 2022

Garante di un mutuo, quali sono responsabilità e rischi

Va da sé che il garante di un mutuo è una figura vicina a quella del richiedente. Il suo compito è estremamente importante e delicato in quanto nel caso di mancato pagamento delle rate del mutuo diventa il responsabile diretto nei confronti della banca. In pratica è un vero e proprio debitore che risponde personalmente delle rate non corrisposte.

Il tutto senza dimenticare che non vanta alcun diritto sul bene acquistato attraverso il mutuo. Non solo, ma in caso di danno economico non può rivalersi sul titolare del prestito. Emerge quindi che il principale rischio a cui va incontro è relativo al proprio reddito e dunque al proprio patrimonio. Questo pericolo si palesa solo se il debitore è inadempiente in quanto il creditore ha diritto a richiedere l'adempimento al garante.

Garante di un mutuo e fideiussore secondo leggi 2022

Parlare di garante di un mutuo vuol dire parlare di fideiussore. Si parla di fideiussione con beneficio d’ordine o con preventiva escussione quando nel contratto di fideiussione il creditore si obbliga ad agire prima contro il debitore e solo in caso di insuccesso contro il garante. La clausola deve risultare prevista in modo espresso.

Di fideiussione solidale se né il debitore e né il garante pagano, il creditore può agire con un pignoramento nei confronti dell’uno o dell’altro a propria scelta e senza l’obbligo di agire prima contro il debitore principale.

Il creditore che ha agito contro il debitore per ottenere il pagamento ha l’onere di comunicarlo tempestivamente, ma senza particolari formalità, al fideiussore. Tale azione giudiziale interrompe la prescrizione anche nei confronti del fideiussore. Se il creditore decide di agire direttamente contro il fideiussore, è opportuno che gli comunichi, anche in via informale, che il debitore non ha adempiuto alla scadenza, in modo da permettergli l’adempimento.

A norma di legge, è fideiussore colui che, obbligandosi personalmente verso il creditore, garantisce l'adempimento di un'obbligazione altrui. La fideiussione è efficace anche se il debitore non ne ha conoscenza.

Secondo la Corte di Cassazione, nell'assicurazione fideiussoria o cauzionale, la clausola, di pagamento a semplice richiesta del creditore, che, derogando al codice civile preclude al fideiussore l'opponibilità delle eccezioni che potrebbero essere sollevate dal debitore principale e assicura al creditore garantito una disponibilità di denaro immediata con effetti analoghi a quelli del deposito cauzionale dà luogo a una obbligazione diretta e autonoma dell'assicuratore nei confronti del beneficiario e a una responsabilità dello stesso, per il puntuale adempimento di tale obbligazione, anche nei confronti del debitore principale che ha pertanto diritto di essere tenuto indenne degli effetti pregiudizievoli dell'eventuale ritardo dell'assicuratore.





Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il