Malattia contratto cooperative sociali 2020 come funziona. Diritti e doveri lavoratore per leggi

Diritti e doveri per lavoratore con contratto cooperative sociali 2020 in caso di malattia: cosa fare e trattamento economico previsto

Malattia contratto cooperative sociali 2

Come funziona la malattia nel contratto cooperative sociali 2020?

Quando un lavoratore con contratto cooperative sociali 2020 si ammala deve rispettare regole previste per legge, dall’avvisare tempestivamente il proprio datore di lavoro dell’assenza a presentare relativo certificato medico a Inps e datore di lavoro, ma non solo.

I lavoratori assunti con contratto cooperative sociali 2020 hanno diritti ma anche doveri da rispettare nei casi di malattia e di necessaria relativa assenza dal lavoro. Quali sono diritti e doveri del lavoratore con contratto cooperative sociali 2020 nei casi di malattia?

  • Malattia e contratto cooperative sociali 2020 come funziona
  • Malattia e contratto cooperative sociali 2020 diritti e doveri lavoratore

Malattia e contratto cooperative sociali 2020 come funziona

Il dipendente con contratto cooperative sociali 2020 non appena si rende conto di essere malato al punto tale di non poter recarsi a lavoro deve compiere una serie di passi stabiliti dalla legge per mantenere il proprio posto di lavoro e non rischiare il licenziamento. Rimanere a casa in maniera ingiustificata, infatti, potrebbe fare correre al lavoratore il rischio di perdere il lavoro.

La prima cosa da fare non appena si decide di non andare a lavoro per malattia è avvisare subito il datore di lavoro della propria assenza. Dopo di chè lo stesso lavoratore deve recarsi dal proprio medico curante per avere il certificato medico attestante la malattia, con relativa diagnosi e prognosi, e che lo stesso medico deve inviare in via telematica all’Inps e al datore di lavoro, rilasciando al dipendente il numero di protocollo da comunicare al datore di lavoro.

Il datore di lavoro, in caso di malattia, non può licenziare il lavoratore con contratto cooperative sociali 2020 se la sua assenza dura fino a 180 giorni in un anno solare. Se, però, il lavoratore supera questo periodo, detto periodo di comporto, il datore di lavoro può anche decidere di licenziare lo stesso dipendente.

Nel periodo di malattia, il lavoratore ha diritto a percepire:

  • il 50% dello stipendio dal primo al terzo giorno;
  • il 75% dello stipendio dal quarto al 20esimo giorno;
  • il 100% dello stipendio dal 21esimo al 180esimo giorno.

Malattia e contratto cooperative sociali 2020 diritti e doveri lavoratore

Il lavoratore con contratto cooperative sociali 2020 ha il diritto di:

  • assentarsi dal lavoro continuando a percepire la retribuzione per la durata della malattia;
  • possibilità di proseguire la malattia nel caso di continuazione della stessa, previa ulteriore certificazione da parte del medico;
  • mantenere il proprio posto di lavoro senza alcun rischio per 180 giorni.

Al contempo è tenuto a rispettare i seguenti doveri:

  • avvisare subito il proprio datore di lavoro dell’assenza dal lavoro;
  • inviare certificato medico a Inps e datore di lavoro;
  • comunicare al datore di lavoro il numero di protocollo identificativo del certificato inviato per via telematica;
  • rendersi reperibile per tutta la durata della malattia presso l’indirizzo fornito nelle fasce di reperibilità (dalle 10 alle 12 del mattino e dalle 17 alle 19 del pomeriggio) per permettere eventuali visite mediche fiscali da parte dell’Inps o del datore di lavoro.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Puoi Approfondire
Ultime Notizie