Malattia viene pagata e riconosciuta nel contratto di stage o no

Come viene riconosciuta la malattia per stagisti nel contratto di stage e cosa sapere: regole previste e retribuzione

Malattia viene pagata e riconosciuta nel

La malattia viene riconosciuta nel contratto di stage?

La malattia nel contratto di stage non viene riconosciuta e pagata: considerando che, per le legge, lo stage non rappresenta un rapporto di lavoro di tipo subordinato ma un percorso di formazione e specializzazione che non prevede nemmeno un vero e proprio stipendio, significa che per uno stagista non è prevista neppure la malattia.

Il contratto di stage rappresenta da tempo materia di discussione e dubbi. Si tratta, più che di un contratto di lavoro e proprio, di un contratto di formazione che permette allo stagista di formarsi o specializzarsi, a seconda del tipo di stage che fa. Ciò che spesso ci si chiede è come funziona la malattia nel contratto di stage e se viene riconosciuta e pagata.

  • Malattia viene pagata e riconosciuta nel contratto di stage o no
  • Come fare malattia nel contratto di stage

Malattia viene pagata e riconosciuta nel contratto di stage o no

La malattia nel contratto di stage non viene riconosciuta e pagata: considerando che, per le legge, lo stage non rappresenta un rapporto di lavoro di tipo subordinato ma un percorso di formazione e specializzazione che non prevede nemmeno un vero e proprio stipendio ma l’erogazione di una cifra intesa come rimborso spesa, borsa di studio o premio per fini di studio o di addestramento professionale, significa che per uno stagista non è prevista neppure la malattia.

E stesso discorso vale per ferie e permessi retribuiti. Dunque, la malattia non viene riconosciuta nel contratto di stage né eventuali giorni di assenza per malattia vengono retribuiti.

Come fare malattia nel contratto di stage

Il fatto che il contratto di stage non riconosca e paghi la malattia agli stagisti non significa che gli stessi no possano usufruire di giorni di assenza nel caso di malattia. Non costituendo un rapporto di lavoro subordinato, il contratto di stage non prevede giorni di ferie, ore di permesso o giorni di malattia retribuiti e, nel caso di malattia, lo stagista può concordare con tutor o insegate o datore di lavoro la propria assenza dallo stage e non è obbligato a presentare alcun certificato medico.

Se, infatti, lo stagista ha necessità di assentarsi dal lavoro perché malato o se non si sente molto bene, basta solo avvisare della propria assenza. Tanto quanto non è tenuto a presentare il certificato medico che attesta la malattia per assentarsi dal proprio posto, diciamo di lavoro, lo stagista non è soggetto ad alcun obbligo di reperibilità nelle ore generalmente previste di visita medica fiscale.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Puoi Approfondire
Ultime Notizie